“Oggi non ho tempo, voglio stare spento”…

La perdita di una persona cara lascia dentro di noi un vuoto incolmabile.

Nel contempo, trascorso il periodo di dolore acuto, si affacciano alla nostra mente le domande fondamentali sulla nostra esistenza.

Domande che mi hanno attanagliato e che a cui non potrò dare mai una risposta definitiva.

La constatazione che più mi fa disperare è che quella persona, un secondo dopo la sua morte sembra che non sia mai esistita.

La domanda che più mi affligge è la seguente: la vita è un premio o una prova? Per molti sembra essere un premio; per me e per chi ho perso sembra essere stata una prova.

Forse è l’eterno dilemma del bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, forse per chi ha una visione ottimistica sembra essere un premio ma se si contempla il dolore che ci accompagna nella nostra esistenza, preferisco considerarla una prova. Inoltre potremo mai dare un senso a questo breve transito terrestre?

E a questo proposito, mentre mi arrovellavo nel riflettere sul senso della vita ammirando la bellezza di un tramonto, la radio in macchina trasmetteva la canzone di Vasco Rossi “Un senso”.

Ci può essere tanta filososfia e tanta profondità di pensiero anche in una semplice canzone. Ho accostato la macchina e sempre nell’ammirare quel “bello” che non rivedremo mai più alla nostra dipartita, ho seguito tutte le parole del testo della canzone.

E’ stato un flash: sembrava che Vasco mi avesse letto nei pensieri discorrendo anche lui sul senso della nostra esistenza.

Non mi ha dato una soluzione, non poteva darmela.

Sarà necessario cercarla altrove, nella fede, nella filosofia, nella meditazione; in ogni caso la ricerca non avrà mai una fine.

Beati quelli che possono accettare in maniera incondizionata, con atto di fede, la prospettiva salvifica di nostro Signore Gesù Cristo, il quale promise di liberarci dalla morte.

A me questo risulta impossibile, chissà se gli eventi potranno darmi quest’indirizzo.

Domani è un altro giorno : arriverà…..

Rodolfo Bagnato

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui