A sud del mio cuore la sabbia

è fine,

purpurea risplende nell’aurora…

Eterna amante di onde sconosciute,

cerca baci che la taglino senza

più dividerla.

Scorre il tempo…

quando il mare ritirandosi lascia

un letto di sale,

il sogno cerca chi l’ha condotto

alla tristezza…

Giorni preoccupati arrivano

al tramonto senza ottimismo.

Dono del sole,

possiede ogni uomo,

luce infinita risveglia la vita,

unico mezzo per rompere

la crosta salata,

è il sorriso che dissoda la playa…

Azzurri ritornano i pensieri,

trasformando acque travagliate

in segreti da riassaporare…

Ora è tempo per sbagliare ancora.

Articolo precedenteDa Rose Rosse a Riccardo III
Articolo successivo“a tu per tu con…” Valentina Dell’Aira
Pino Gaudino
Sono Giuseppe Gaudino, lavoro come operatore socio- sanitario presso un centro per diversamente abili. Il mio percorso letterario prende ispirazione dalla malinconia che circonda qualsiasi forma d’amore, quando l’energia vitale che il dolore infonde nell’anima diventa la strada per rinascere e giungere alla propria serenità interiore. Amo scrivere. Ho pubblicato un libro di poesie dal titolo “Se perdi il filo segui il cuore “, arrivato al secondo posto della IXa edizione 2020 del Premio Letterario Nazionale "Un libro amico per l’inverno". Con grande soddisfazione una mia poesia - "Destino senza meta" - è risultata vincitrice del Premio di Poesia e Narrativa “Città di Arcore 2019”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui