Per leggere i miei articoli, clikkare sul LINK e scorrere in basso :

https://screpmagazine.com/author/grazia-bologna/

CARO DIARIO

Caro Diario,

oggi, mettendo in ordine e rovistando fra oggetti vari e foto di anni ed anni or sono, fra i miei vecchi ricordi, mi sei apparso, inaspettatamente, tu.

Eri talmente  intriso di polvere che, a malapena, riuscivo a leggerti.

Grazie a te, parecchi ricordi sono riaffiorati alla mia mente, di momenti indelebili della mia vita che, nell’inesorabile trascorrere degli anni, avevo accantonato…Un po’ per dimenticare, un po’ per fermare il tempo, quel tempo che fugge ed io insieme a lui…

Come scorre veloce questo tempo!
Io vado dietro al tempo,
e il tempo raggiunge me…

Quella giovane fanciulla che racchiudeva nelle pagine di un diario tutti i suoi sogni, oggi si è trasformata in una donna che, sebbene mostri apparentemente tanta forza e coraggio, racchiude in essa, tante fragilità.

Quella donna sono io, caro diario…

Quanta complicità, fra te e me… quanti ricordi, quante notti insonni per scrivere sulle tue pagine bianche.

Ogni emozione, ogni gioia e dolore venivano trascritti su di te.

Oggi le tue pagine  profumano di polvere… a caso ne apro una  ed appare la foto di una fanciulla seduta ad un pianoforte intenta a suonare.

Rammento quel momento… ero al terzo anno di medie… mi esibivo durante un saggio di Natale e, innanzi a me, tanta gente mi ascoltava ed applaudiva.

Che sensazione meravigliosa!!!

Era il desiderio mio più grande; diventare una pianista, ma il destino, beffardo, ha distrutto ogni mia aspettativa.

Amavo cantare, ballare e suonare… nel mio DNA scorreva l’estro artistico, ma, ahimè, tutto è rimasto solo un desiderio…

Oggi mi diletto a scrivere… scrivo di me, della mia vita… scrivo storie di vita vissuta e amo poetare…

Sono innamorata dell’amore, amo il mare e la natura… tutte fonti di mia ispirazione.

E’ stato bello parlare con te, caro diario…

Ti ripongo nella valigia dei ricordi e ci ritroviamo fra qualche anno, forse… chissà!!!

Sfogliando le immagini di un Diario
Mi immergo nel passato
Vaga il mio pensiero per quel che è stato
Ho un rimpianto per quel che non ho avuto
Un sospiro per quel che la vita non m’ha donato…
Grazia Bologna
Articolo precedente“Ho imparato” di Federica Rainaldi
Articolo successivoChi è Luigi Di Mari?
Grazia Bologna
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho partecipato a vari concorsi di Poesie. Nell’ultimo - “Canti a lu Ventu” - dell’Aprile 2018, ho avuto un riconoscimento particolare con la mia Poesia “L’Attesa”. Imprendidtrice in attività di Call Center nel ruolo di “Guidance Counselor”, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private per trattare le varie problematiche legate alla famiglie. Da Marzo 2018 collaboro con “SCREPmagazine” curando la rubrica “Racconti di vita vissuta”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui