Calabria straordinaria Outdoor

203058

Calabria Straordinaria, on line video 48 oresu Outdoor,

realizzato da Lonely Planet

Eonline Speciale Outdoor, il nuovo video 48 ore in Calabria, realizzato da Lonely Planet Italia, promosso  dalla Fondazione Calabria Film Commission, nell’ambito del Progetto Calabria Straordinaria” – Assessorato al Turismo e Marketing territoriale della Regione Calabria: dopo i primi tre Speciale mare, Costa Tirrenicae Costa Ionica, il quarto video punta lobiettivo sulla Calabria outdoore sui tre Parchi nazionali della regione. Prosegue, dunque, il progetto di Calabria Straordinaria che punta, attraverso nuove forme di narrazione audiovisiva, alla conoscenza e alla valorizzazione del territorio nellottica della promozione turistica.

Al centro del video, uno sguardo sullentroterra, che rivela il lato più sorprendente della Calabria, con tantissime attività che si possono realizzare a contatto con la natura, come passeggiate a cavallo, camminate,  uscite in mountain bike, rafting. I luoghi, come si diceva, sono quelli che offrono i tre Parchi nazionali calabresi: da quello della Sila (con, tra laltro, il Sentiero dei Giganti, il Lago Arvo, la Nave della Sila e il Treno della Sila), a quello del Pollino (tra la Catasta del Pollino, il pino loricato, la Grotta del Romito, la Riserva Naturale Orientata Valle del Fiume Argentino), a quello dellAspromonte (con i tanti percorsi e sentieri, come il sentiero dellInglese, sulle orme di Edward Lear, il Cammino Basiliano, con diverse tappe in area grecanica, le esperienze di canyoning o torrentismo, il Monte Scirocco, le Rocche di San Pietro).

Dopo questo video – visibile a questo link – il viaggio di Lonely Planet Italia con 48ore in Calabriasi concluderà con un nuovo focus, dedicato al tema Arte.

25-11-2022

Previous articleC’era una volta l’acquaiola
Next articleLa violenza alle donne al Cinema tra consapevolezza e denuncia
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here