Alla scoperta delle profondità più nascoste (Parte 33a)

182508

Per leggere la puntata precedente clikka sull’immagine qui sotto:

…E’ un momento in cui la tensione è molto alta.

Ilaria comincia a raccontare l’incontro con Frank, i suoi occhi sono colmi di rabbia, ma allo stesso tempo emanano una luce particolare con un senso di appagamento.

Con piena soddisfazione descrive la paura che ha notato nello sguardo del patrigno e questo le basta per sentirsi risollevata.

Rubinia non sa se ridere o piangere. In fondo Frank è l’uomo che ha sposato, con cui ha trascorso parecchi anni della sua vita.

Sembravano una famiglia felice, e giammai la donna avrebbe immaginato che dietro alle apparenze del bravo marito e padre esemplare, si nascondesse un depravato.

Povera Ilaria, come ha potuto mamma Rubinia non essersi mai accorta di nulla? Una madre avverte sempre le sensazioni di una figlia, se è felice o triste, se è serena oppure preoccupata.

Ma Ilaria è stata talmente brava a camuffare tutte le ansie e le paure, che aveva sempre dato l’impressione di essere una ragazzina tranquilla, appagata…In fondo non le mancava nulla, viveva una vita agiata e la sua mamma l’adorava.

Nel mentre che la giovane donna continua a parlare, Robert le si avvicina e l’abbraccia calorosamente sussurrandole all’orecchio che non dovrà più temere nulla, perché, sia lui che tutti i presenti, si prenderanno cura di lei.

La ragazza ricambia l’abbraccio del suo amato e prova un senso di sollievo.

A quel punto tutti si alzano e ad uno, ad uno uno si avvicinano alla ragazza, abbracciandola; mentre mamma Rubinia e mamma Sveva la baciano e la stringono forte, forte con le lacrime agli occhi.

Sono le ore 16, 00 del pomeriggio, è stata una mattinata di intense emozioni, meglio andare in camera e riposare un pò.

Mano nella mano, con Robert, salgono le scale, entrano nella stanza e si distendono sul letto.

L’uomo le cinge la vita, da dietro, le dà un bacio e poggiando il suo viso su quello di lei, senza dire nulla, attende che si addormenti.

Il respiro di Ilaria si fa sempre più tenue fino a quando cade in un sonno profondo.

La sua mente ha bisogno di riposare, lo stress accumulato nelle giornate precedenti l’hanno affaticata.

Giorni difficili l’attendono insieme a mamma Rubinia…Dovranno affrontare il processo di Frank e non sarà affatto facile…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleLe nuove “Medea”
Next articlePablo Picasso (parte terza)
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here