“Tracce di origami” di P. Gaudino

    112670

    Dolce è il crepuscolo di un sole

    che si concede all’orizzonte,

    ricordi sopiti si scaldano dentro

    tremolii di luce dorata…

    Una magica leggenda trasformatasi in amore,

    crede che il tempo torni ancora.

    In silenzio scende il buio,

    origami di argento vivo,

    disegnano nel cielo le vie della passione…

    Brillano di te,

    raccontano ancora i nostri sogni.

    Un foglio scritto porta un segreto,

    un’illusione vola sul tetto,

    disfa il suo bagaglio,

    s’accuccia e dorme sul mio petto.

    Rimango solo e con un dito disegno il tuo sorriso.

    Previous articleSicilia amata terra mia
    Next article“Amo ergo sum.” Ho amato tutta la vita l’uomo sbagliato.
    Sono Giuseppe Gaudino, lavoro come operatore socio- sanitario presso un centro per diversamente abili. Il mio percorso letterario prende ispirazione dalla malinconia che circonda qualsiasi forma d’amore, quando l’energia vitale che il dolore infonde nell’anima diventa la strada per rinascere e giungere alla propria serenità interiore. Amo scrivere. Ho pubblicato un libro di poesie dal titolo “Se perdi il filo segui il cuore “, arrivato al secondo posto della IXa edizione 2020 del Premio Letterario Nazionale "Un libro amico per l’inverno". Con grande soddisfazione una mia poesia - "Destino senza meta" - è risultata vincitrice del Premio di Poesia e Narrativa “Città di Arcore 2019”.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here