Questo mondo

133661
Questo mondo
che continua a girare in tondo,
cambiando ogni giorno sfondo,
non è più, quello ch’era all’inizio del tempo.
I paesaggi verdeggianti
che innamoravano tutti quanti,
or son diventati formicai di gente scarsa di contanti.
Loro s’affogan fra cinismo e rimpianti,
tra apparenze ed amanti.
La beffa de sti tempi
so gli incoscienti
convinti d’esser nella ragione, da prepotenti,
ci fan credere che rincorrono lor allodole, ingannano tutti quanti.
Pochi son i restanti che vedono lontano.
Muti, quelli che passano sulle disgrazie d’un altro essere umano.
Sottomessi, quelli che pensan solo a tenè i soldi nella mano.
Assassini altri, che continuano ad avvelenarci piano piano.
E’ dittatura,
quella che si cela dietro sta strana arsura
che man mano ogni popolo oscura.
Un calore che sta soffocando ogni nostra libertà con un’etichettatura
che finti ignari ci iniettan nella venatura.
Molti son quelli,
che detti ribelli,
ogni giorno tentan di svegliar le menti dal canto dei galli,
sperando nella non sepoltura d’altri nostri fratelli.
La peggior specie ora,
son quelli che se son pentiti d’essersi fatta detta puntura,
omettendo la lor paura
invece di gridare che se so prestati a una gran fregatura,
e negando spudoratamente, il timore d’essersi resi complici di tanta umana sepoltura.
Se il cinismo cessasse,
se si tornasse
a rispettar se stessi e l’altre masse,
forse ancor potremo riscattar le terre diventate grasse
de tutto quello che c’hanno sparato dall’alto a bizzeffe.
Bisogna tornare all’essenziale,
tornare alla vita reale,
annullare la malattia del virtuale,
da dove è iniziata tutta la contaminazione sociale.
Perché l’unico male che ci ha reso un mondo immorale
è la sottomissione che ci vogliono dentro ogni poro inculcare.
Luglio 2021,
forse non lo ricorderà nessuno,
malati come siamo dall’allontanarci da ognuno.
Siamo soli, mentre siamo guidati da qualcuno
che s’arricchisce non amando nessuno.
Oggi è un giorno come tanti altri passati
ma potrebbe anche esser il giorno dei tanti sopravvissuti,
che han creduto in se stessi e che mai all’illusione ceduti
e mai si son piegati,
ogni volta che con strane magagne son stati ricattati.
Abbiamo un mondo da difendere,
generazioni da sorprendere
smettiamola di farci offendere!
Abbiamo un Essere dentro di noi che ci prega di risorgere
dalla nostra stessa cenere.
Ogni giorno, per ognuno, potrebbe essere il cambiamento, quello buono.
Dobbiamo rompere gli schemi per cambiare il corso della nostra vita.
Dobbiamo cambiare qualcosa di grande nel nostro percorso, per rompere gli schemi.
Dobbiamo iniziare ad essere in grado di badare a noi stessi, se vogliamo fortemente un cambiamento.
Dobbiamo iniziare ad ascoltarci, a conoscerci, per comprendere che badare a se stessi è la svolta migliore che puoi dare a te stesso.
Dobbiamo fidarci di noi, raccontare questo momento a chi vorrebbe capirti, ma non ci riesce.
Dobbiamo sorprendere noi stessi a fare tutto quello che ci fa paura.
Dobbiamo rischiare qualcosa in ogni caso…
Umberta Di Stefano
(21 lug 21)

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleLa carezza della storia 
Next articleSì, viaggiare
Mi chiamo Umberta Di Stefano e sono nata e cresciuta a Ceccano (FR), dove vivo. Sposata, mamma di tre ragazzi (Andrea, Chiara e Valeria), grande lavoratrice fino a qualche anno fa. Oggi mi dedico alla mia famiglia, alla lettura, alla scrittura e collaboro con molte associazioni nazionali e locali. Scrivo dal 2013, dalla data della mia prima opera “L’Angelo che prestò le sue Ali ad una Fenice”, ma in cuor mio l’ho sempre fatto. Data la mia pessima “grammatica giovanile”, ciò che realmente la vita aveva in serbo per me, s’è quindi rivelato in tarda età. Sono in varie raccolte di poesie delle “Edizioni il Viandante”, Casa Editrice che mi ha tenuta a battesimo e ciò non si può dimenticare. Con loro ho pubblicato nel 2018 “Un Angelo senza Memorie”. Oggi sono una donna ancora più determinata ad imparare tutto ciò che mi manca per poter raccontare le tante verità, dal mio punto di vista, secondo la maturità che ho raggiunto in questi anni e che spesso il mondo fa finta di non vedere. Dio ci benedica tutti!

2 COMMENTS

  1. Grande Umberta !!!?❤?
    Profetessa della Verità…?❤?
    Scomoda, Politicamente “Scorretta”…???
    Inimitabile… INSOSTITUIBILE !!!?❤?
    ❤❤❤?❤?❤❤❤?❤?❤❤❤

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here