Poesie, premiazioni e green pass…

143972

Le giornate si alternano e siamo ancora in piena Pandemia.

Ma anche in mezzo a questo caos, con Green Pass e Mascherine, con le dovute precauzioni si può viaggiare…

Quando si crede nei propri ideali e si ha rispetto per chi, con grande passione e dedizione s’impegna a divulgare l’arte da veri professionisti, è meritevole di attenzioni.

Grazie al Centro d’Arte e Poesia Luigi Bulla ho potuto immergermi in questo mondo fantastico, e se sono cresciuta artisticamente, è anche merito loro che mi hanno fatto interagire con poeti e scrittori di ogni parte d’Italia.

Nell’arco di due mesi, Luglio e Agosto, mi sono recata per ben due volte a Catania per ritirare i Premi conferitemi relativi a due importanti Concorsi:

31 Luglio – Premio Speciale “Nostalgia d’Estate” per la Lirica “Il mio Angelo” – 2° Premio Nazionale Letterario “Antonino Russo Giusti” – “Estate di Versi Poesie del Solleone”.

IL MIO ANGELO

Un Angelo dal mare,
a me, giunse,
ad ali spiegate,
avvolgendomi nel suo
dorato manto,
e da lì,
giorno, dopo giorno,
ha carezzato le mie giornate
colorandole di mille attenzioni,
di mille pensieri.

Galeotto fu il bacio
n una notte d’estate,
in cui,
a passo lento,
avanzammo tra chiacchiere e risate.
La brezza marina
aleggiava nell’aria,
soffiava tra i miei capelli,
sfiorava i nostri corpi
e scaldava i nostri cuori.
Le luci soffuse riflettevano
sulle chete acque del mare,
il paesaggio era caldo e accogliente.
Tutto attorno era magico…

Silenzio!
Il mio Angelo incrociò il mio sguardo.
L’intensità dei nostri sguardi
sapeva di desiderio,
il desiderio di unire
le nostre bocche e assaporarci.
Un brivido lungo la schiena,
una vibrazione per tutto il corpo,
una voglia matta di possederci
e urlare a squarciagola
il nostro amore.

La cerimonia di Premiazione ha avuto luogo presso Hotel Parco degli Aragonesi – Catania.

28 Agosto – Menzione d’Onore per la Lirica “Dolce e Selvaggia” Amore nella forma Erotica – 2° Premio Nazionale di Letteratura “Domenico (Miciu) Tempio” Sul Sentiero della Dea Venere.

DOLCE E SELVAGGIA

Feroce come un lupo affamato,
tenero come una pecorella smarrita
donde le tue brame appagavi
gridando urla di piacere
giungesti a me come un fato
facendo il mio corpo vibrar di delizia.
Insaziabile di voglie e tenerezze
nel voler vivere senza ragioni
momenti di lussuria peccaminosa
ti avvicinasti a me.

Eccitato allungasti la mano verso i miei seni
cominciando a palparli con un tocco leggero di mani.
Continuai a resisterti, quando, all’improvviso,
da tigre selvaggia divenni una gattina morbida e docile
assecondando ogni tuo volere che era anche il mio.
Mi dimenavo elegantemente
fra quelle lenzuola di seta stropicciate
ed il piacere che mi avvinse fu dolce e profondo.
Per la prima volta avevo ceduto al mio istinto,
io che sono sempre stata una donna seria e garbata.

Tu uomo dall’aspetto selvaggio
mi avevi turbata tutte le volte
che i nostri sguardi si erano incrociati.
Forse ci eravamo desiderati sin dalla prima volta…
Perchè negarlo?
Bevvi il tuo nettare fino all’ultima goccia,
tu il mio,
movimenti scomposti e selvaggi di un amore famelico.
Stremati delle forze, ci ritrovammo distesi sul letto
abbracciati stretti, stretti ad annusarci
e ad ammirare il soffitto, rimanendo in silenzio.

La Cerimonia di premiazione si è svolta nella serata presso il ristorante “Hello Darwin” di Vaccarizzo (CT) rispettando tutte le disposizioni dei DPCM in vigore.

E’ stata una serata meravigliosa dove l’arte ha avuto molteplici sfaccettature.

Dai poeti e scrittori, alla splendida presenza e simpatia della Madrina della serata, Lazzaro Concetta, ai cantanti, alla comicità degli artisti che hanno allietato la serata, attenendosi al tema del Concorso a sfondo “Erotico”…

Un sentito ringraziamento alla Giuria, al Presidente di Giuria Alessandro Bulla e al Presidente del Centro D’Arte e Poesia Luigi Bulla.

Un’altra serata d’aggiungere al bagagliaio dei miei ricordi…

Grazia Bologna

Clikka sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here