Per favore non affidatemi altre disperazioni,
ne ho già tante affastellate sul cuore.

Le mie mani vogliono contenere un sorriso
da bere come acqua di fonte,

i miei occhi cercano ancora
l’incanto del volo delle rondini,

voglio inebriarmi al profumo
dei fiori non ancora appassiti
assaporare pane fragrante e miele sincero,
accarezzare e baciare le sue mani
ruvide di tempo.

Per favore non affidatemi altre disperazioni
sto tentando di lucidare il mio cuore.

Sandra Mirabella
Opera di Di Lifeng

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui