Le nuvole

235256

Quando ero piccola guardavo le nuvole attraverso i vetri di un alto finestrino da cui i miei occhi si rivolgevano dritti al cielo.

Mi veniva spontaneo tendere una mano quasi nel tentativo di afferrarle.

Ero molto affascinata da quelle formazioni candide che traghettavano le azzurrità e che credevo fossero fatte di zucchero filato.

Era quella l’età giusta per affidarsi alle fantasie ed io, spesso e volentieri, mi lasciavo contagiare dalla magia di quella visione.

Cercavo sempre di dare loro una forma, un volto e trovavo le somiglianze più impensabili.

Ma mi rendevo conto che le nuvole erano sempre in itinere e sembrava non riuscissero a mantenere il loro aspetto per lungo tempo in quanto la loro forma subiva continui mutamenti.

Sognare ad occhi aperti è un esercizio a cui non sono mai riuscita a sottrarmi.

Mi piace perché trovo sia davvero sottile il confine tra sogno e realtà.

Ed è forse questo il bello della vita: la possibilità di vivere… sognando e di sognare… vivendo.

Piera Messinese

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

La rosa degli amori

Previous articleProgetto Cutro Calabria Film Commission
Next articleGli effetti dell’umidità sulla salute
Sono nata il 13 Novembre del 1966 a Lamezia Terme, in Calabria, ove risiedo. Sono sposata ed ho una figlia. Se dovessi scegliere un attributo che possa caratterizzarmi, questo sarebbe “eclettica”. Sono “governata da uno spirito fortemente versatile” che mi dà energia, per cui mi sento letteralmente assetata di nuovi stimoli. Sono innamorata della scrittura da sempre e la mia formazione classica ha contribuito a mantenere vivo in me tale sentimento. Grazie alla passione per i classici latini e greci in primis ed in seguito agli studi universitari in Medicina e Chirurgia, ho potuto rendere creativa la mia elasticità mentale. Ma “illo tempore fu il Sommo” a rubarmi il cuore e così “Galeotta fu la Divina". Amo, quindi, leggere e scrivere e ritengo che ciò sia fondamentale per la crescita di ogni individuo. Flaubert diceva: _”Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi o, come fanno gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.”… Sono Socia Fondatrice di “Accademia Edizioni ed Eventi”, Associazione culturale con sede a Roma che si occupa di cultura e di promuovere il talento. Scrivo su SCREPmagazine, rivista dell'Associazione, su cui curo varie rubriche.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here