“L’attesa”

127399

L’attesa

Nel tuo sorriso c’è il mattino d’estate,
il vento accarezza i tuoi capelli
come spighe di grano,
il tuo respiro ha l’odore del sale;
ma nei tuoi occhi la tempesta avanza,
porta l’inverno che percuote,
spoglia e lascia solo il silenzio.

Ho guardato nel tuo cuore spezzato
l’amore e l’odio,
come il mare e il vento
ti spingono a navigare in questa vita:
ed io tremo nell’attesa
che la tua barca si dilegui
dietro quel maledetto orizzonte.

(in copertina Ritratto di Suzy di Giovanno Boldini)

Emanuela Lola Qose

“In una lacrima”

Previous articleCasarecce cremose con carciofi
Next articleIl fascino della carta
Mi chiamo Emanuela Qose, sono nata a Durazzo cinquanta anni fa, da una famiglia di minatori. Se avessi potuto, avrei scelto altro. Anche se non mi è mancato il cibo, né i vestiti, mi è mancata la leggerezza dell’infanzia, l’inquietudine dell’adolescenza, la libertà di una giovane donna di poter scegliere l’uomo da amare. Amo la poesia da sempre e amo anche narrare perchè la prosa mi diverte, mi dà la possibilità di vivere tante vite, essere tante personalità. Sono una donna sincera, selvatica, concupiscente. Amo il rosso scarlatto e il mio brano preferito è Natural Woman di Aretha Franklin...

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here