In questi giorni difficili, pesanti, pieni di notizie funeree e di previsioni “catastrofiche”, una nota positiva, tra le tante, perché ci sono realmente, è quella che mi ha commossa parecchio.

La Sindaca di San Lazzaro di Savena, paese dell’Emilia Romagna in Provincia di Bologna, Isabella Conti, ha deciso, insieme alla sua giunta, in conseguenza all’epidemia del Coronavirus e alle conseguenti restrizioni, di “adottare i nonni“.

Nel suo paese sono tanti, così la Sindaca e gli assessori, telefonano giornalmente agli anziani, che hanno idealmente adottato, per chiedere come si sentono o se hanno bisogno di qualcosa, spesa, medicine, altre necessità…

Dapprima gli anziani erano esterrefatti, credevano alle solite truffe perpetrate nei loro confronti, poi commossi hanno ringraziato.

Qualcuno ha accettato, nonostante un grande orgoglio e tanta dignità, l’aiuto proposto;L altri hanno ringraziato dicendo che avevano già chi pensava a loro.

Speriamo che questa “buona abitudine“, rimanga anche dopo l’emergenza virus e che anzi sia un esempio da seguire per tutti.

VECCHI

A volte soli per scelta
a volte perché non hanno più
nessuno.
Pieni di ricordi
e di vita vissuta.

Cercano parole i vecchi,
tante ne hanno da regalare
ma quando si fa sera
e la luce è spenta
rimangono spesso in compagnia dei loro fantasmi.

Nascondono dietro la dignità
e l’orgoglio
la paura giornaliera della vita
e la mancanza di un abbraccio.

                        Antonella Ariosto

1 commento

  1. Bellissimo tema, affrontato, con dolcezza, così come sempre dalla scrittrice, bellissima la lirica dedicata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui