La torta caprese è un tradizionale dolce della cucina partenopea, che ovviamente prende il suo nome dalla lussureggiante isola di Napoli.

Secondo la tradizione venne realizzata per accontentare la regina consorte di Napoli, che veniva dall’Austria; voleva infatti riassaggiare la torta Sacher della sua terra natia.

Il cuoco, non conoscendo la ricetta, pensò di utilizzare gli ingredienti a disposizione per “imitarla”.

Il risultato fu un successo, e da allora si continua a prepararla sia in versione originale che in molte varianti.
Molto interessante è la variante della torta caprese al limone, un dolce altrettanto gustoso che vede l’impiego della scorza e dell’aroma al limone.

Per darle un tocco decisamente autentico, è importante sostituire il cioccolato fondente con il bianco, che la renderà anche più gradevole alla vista.

TORTA CAPRESE

INGREDIENTI

200 gr di cioccolato fondente

200 gr di mandorle

200 gr di zucchero

150 gr di burro

4 uova

Tempo Preparazione:
30 Minuti

Tempo Cottura:
45 Minuti

PROCEDIMENTO

Tostate le mandorle in forno a 200 °C per circa 15 minuti, quindi tritatele nel mixer.

Dividete i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve con 50 grammi di zucchero e un pizzico di sale.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria.

Montate il burro ammorbidito con lo zucchero rimanente fino ad ottenere un composto spumoso. Amalgamate alla crema di burro un tuorlo alla volta, facendolo assorbire bene prima di unire il successivo.

Aggiungete il cioccolato sciolto e intiepidito, le mandorle tritate e mescolate bene. Unite per ultimi gli albumi montati a neve, amalgamandoli delicatamente dal basso verso l’alto.

Imburrate una teglia da 20 cm di diametro e versateci dentro il composto.

Cuocete in forno a 180 °C per 45 minuti.

Infine decorate a vostro piacimento.

Articolo precedenteVicki Iannacone
Articolo successivoLeggendo Dante…
Maria Grazia Del Franco
Sono nata a Napoli. Laureata in lettere moderne, ho coltivato fin da ragazza la passione per la scrittura, sempre con un occhio attento agli episodi che si verificavano nella società. Spinta da un amico d’infanzia, ho iniziato a scrivere, partecipato e vinto vari premi letterari con alcune poesie (“a mia madre” e “l’ultimo desiderio”). Sono socia di “Accademia Edizioni ed Eventi”, gruppo di autori ed artisti che con certosina pazienza, danno spazio alla cultura, organizzando anche eventi e contribuendo alla diffusione dell'arte e del talento. Collaboro alla rivista SCREPmagazine con la rubrica ”LEGGIAMO INSIEME”...e non solo...

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui