La caponata è un piatto tipico della cucina siciliana. Si tratta di un insieme di ortaggi fritti (per lo più melanzane), conditi con sugo di pomodoro, sedano, cipolla, olive e capperi, in salsa agrodolce.

Esistono numerose varianti, a seconda degli ingredienti: le ricette “classiche” sono 37, raccolte in tutta l’Isola.

La caponata, diffusa in tutto il Mar Mediterraneo, è generalmente utilizzata oggi come contorno o antipasto, ma sin dal 1700 costituiva un piatto unico, accompagnata dal pane.

Tempo di realizzazione: 2 ore + 5 ore riposo: si conserva tenuta in frigo per circa due giorni.

Grado di difficoltà basso.

Ingredienti

2 melanzane grandi
2 gambi di sedano
1 patata
30 g di pinoli
6 olive nere se gradite
50 g di uvetta ammollata
60 g di agrodolce (30 g di aceto rosso e 30 g di zucchero)
q.b. di sale
½ gambo di sedano
1 di cipollina fresca
½ carota
50 g di passata di pomodoro
20 g di olio extra vergine di oliva. 

Procedimento per cucinare la Caponata siciliana:
Pulire le melanzane tagliare a tocchetti e friggere olio extra vergine di oliva con un pizzico di sale in una capace padella, scolare in uno scolapasta per fare fuoriuscire l’eccesso di unto.

Friggere la patata a tocchetti in una capace padella, salare a fine cottura e scolare in uno scolapasta per fare fuoriuscire l’eccesso di unto.

Friggere in ultimo il sedano con la stessa procedura. Far scolare per un paio di ore.

Sughetto
Preparare un trito fine con sedano, carota e cipollina far imbiondire in un padellino aggiungere la passata, preferibilmente di ciliegino.

Mescolare energicamente aceto e zucchero

Nella padella unire il sughetto di pomodorini aggiungere tutte le verdure fritte e ben scolate, l’uvetta ammollata, i pinoli, se piacciono le olive nere, snocciolate prima della cottura. Spadellare a fuoco vivace quindi aggiungere l’agrodolce e in ultimo qualche foglia di basilico fresco

Far riposare per qualche ora, meglio ancora il giorno prima d’essere servita.

Una ricetta dal gusto particolare ma molto gustosa, da poter portare anche come pranzo al mare, accompagnata dal pane.

Ricetta mediterranea tipicamente estiva, il basilico fresco, come guarnizione, regala un profumo che si sposa e si amalgama alla perfezione, con tutti gli altri ingredienti.

Gustate per credere!

                Antonella Ariosto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui