“Festa del papà” di Maurizio Gimigliano

110847

Non so perché stamattina mi sono svegliato avvolto dalla malinconia.

O meglio lo so molto bene.

E’ perché, per la prima volta, non potrò darti gli auguri per la Festa del Papà neanche lì dove adesso sei.

Certo, ti ho pensato, ti ho abbracciato forte dentro me come faccio sempre ma mi manca il venire da te come facevo quando eri vivo, portandoti l’immancabile stecca di sigarette e contemporaneamente, sgridandoti perché fumavi.

In quel momento mi sentivo un ossimoro vivente.

Ma quel tuo sorriso timido per ringraziarmi mi riempiva tutto di gioia e mi diceva più delle parole che, per il tuo carattere, molto simile al mio, non avresti mai detto.

E non so neanche perché ma da stamattina mi frulla in testa il ricordo della prima volta in cui siamo andati insieme al cinema. Soli io e te.

Era un film con John Wayne su dei pozzi petroliferi che dovevano essere spenti e sebbene del film ricordi solo questo, ho dentro tutte le sensazioni che provai allora.

Orgoglio, felicità, piacere.

Mi avevi trattato per la prima volta come fossi grande.

Eravamo al cinema che ormai non c’è più, il Politeama e ricordo che il tetto era aperto e tu mi spiegasti come funzionava e perché lo chiudevano.

Dopo quello abbiamo avuto molti momenti nostri e col tempo molti sguardi pieni di parole specie negli ultimi tempi quando lentamente ti stavi spegnendo ma lottavi come un leone insegnandomi come hai sempre fatto, che non bisogna arrendersi mai né abbassare il capo senza lottare.

Sarà il momento che ci impone di stare molto con noi stessi e rende vive tutte le sensazioni dell’anima che in altri momenti la fretta avrebbe diluito, sarà il diventare sempre più grandi e quindi immaginare cosa penseranno i nostri figli quando non ci saremo più oppure semplicemente il fatto che gli anni non riescono a rendere più sopportabile il dolore della tua assenza.

Qualunque cosa sia ed ovunque ti trovi ti faccio i miei auguri Papà.

“ Siamo un soffio di vento

e speriamo di riposarci sui volti amati”…

 Maurizio Gimigliano © Copyright 2020

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here