“È dura” di U. Di Stefano

111433

È dura andare controcorrente.

Se ti rilassi un momento la massa spinge prepotente
e tu che hai mollato per un attimo la presa
ti stordisci tanto da renderti indecisa.

È dura smascherare le facciate “belle da vedere
non fa piacere,
ma istigano così tanto allo sfinire …
che ti costringono purtroppo a ricordare
dove t’han colpito e dove c’è stato dolore.

È dura sempre, se non torni a vivere
se non dai al tuo domani un sogno da dipingere
un obiettivo da raggiungere
ed una strada oltre un altro limite da percorrere.

(Ceccano 28 ottobre 2018)
Umberta Di Stefano

Previous article“Il timore della normalità” di Melissa Brucculeri
Next articleArtemisia Gentileschi (parte seconda)
Mi chiamo Umberta Di Stefano e sono nata e cresciuta a Ceccano (FR), dove vivo. Sposata, mamma di tre ragazzi (Andrea, Chiara e Valeria), grande lavoratrice fino a qualche anno fa. Oggi mi dedico alla mia famiglia, alla lettura, alla scrittura e collaboro con molte associazioni nazionali e locali. Scrivo dal 2013, dalla data della mia prima opera “L’Angelo che prestò le sue Ali ad una Fenice”, ma in cuor mio l’ho sempre fatto. Data la mia pessima “grammatica giovanile”, ciò che realmente la vita aveva in serbo per me, s’è quindi rivelato in tarda età. Sono in varie raccolte di poesie delle “Edizioni il Viandante”, Casa Editrice che mi ha tenuta a battesimo e ciò non si può dimenticare. Con loro ho pubblicato nel 2018 “Un Angelo senza Memorie”. Oggi sono una donna ancora più determinata ad imparare tutto ciò che mi manca per poter raccontare le tante verità, dal mio punto di vista, secondo la maturità che ho raggiunto in questi anni e che spesso il mondo fa finta di non vedere. Dio ci benedica tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here