Libertà

Libertà?
Dove esiste?
Forse dove io non sono.

Io Donna
l’ho incontrata a volte
aveva un altro nome
si chiamava colpa.

Dovevo chiedere mille volte perdono
tornare dentro di me
e avvolgermi in nebbie
per nascondermi.

Mi dicono
vivi la Vita con gioia
prendi il giorno come viene
ma cos’è quell’amaro che
sale anche quando prendo il caffè?

Libertà

forse è quel fiore rosso
protetto dal filo spinato
quel filo di luce che traspare
da quella porta accostata?

Continuo i miei passi
se avrò Coraggio
un giorno
la vedrò uscire dalle nebbie
col suo nome preciso

la riconoscerò
le andrò incontro
e lei riuscirà

a cancellarmi la pena.

Sandra Mirabella

foto di Daniela Braccesi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui