Alla scoperta delle profondità più nascoste (Parte 18a)

144940

Per leggere la puntata precedente clikka sull’immagine qui sotto:

…Robert ha ascoltato con attenzione le vicissitudini della donna, e comprende perfettamente le ragioni che l’hanno indotta a prendere determinate decisioni.

Egli pensa che Ilaria sarà felice di potere conoscere e abbracciare la sua mamma…in fondo è quello che più desidera, in questo momento.

Non potrà mai rinnegare colei che l’ha portata in grembo per nove mesi e l’ha messa al mondo.

Averla ritrovata la ripagherà di tutte le sofferenze che ha dovuto patire.

Sveva adesso è pensierosa…

Apparentemente sembra emozionata, ma in realtà è molto preoccupata al pensiero, che a giorni, incontrerà quella figlia che ha sempre avuto un posto nel suo cuore, ma che pensava di non dovere mai incontrare.

Ha sempre pregato affinché  stesse bene, ma non ha mai cercato di avere sue notizie, né sperato di vederla.

Pensava fosse impossibile ritrovarla, o forse non l’aveva mai cercata, per non rimuovere reminiscenze del passato; motivo per cui ha sempre tenuto all’oscuro, l’altra figlia, di avere una sorella gemella.

Come spiegarle, adesso, tutto ciò? Come dovrà affrontarla?

Teme questo momento, ha tanta paura!

Bea riuscirà a perdonarla? Quale sarà la sua reazione?

Robert si accorge che Sveva è in preda ai suoi pensieri; finisce di bere il suo drink e si alza di scatto per scuotere la donna da quel torpore.

Ella ritorna in sé e si scusa con Robert intuendo che è arrivato il momento di andare.

L’uomo le lascia il suo numero di cellulare, e la invita ad avere pazienza, fino a quando la contatterà per organizzare l’incontro tra lei ed Ilaria.

Che lei sia la madre naturale di Ilaria non v’è alcun dubbio…Oltre ad assomigliarle, i fatti non mentono.

Robert e Sveva si salutano, e mentre egli non sta nella pelle per dare la bella notizia alla sua dolce musa, Sveva è nel panico più totale perché non sa come affrontare l’argomento con Bea…

C O N T I N U A…

Per leggere il mio articolo precedente clikka sull’immagine qui sotto:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here