Per leggere i miei articoli, clikkare sul LINK e scorrere in basso :

https://screpmagazine.com/author/grazia-bologna/

Percorro luoghi di Sicilia a me ancora sconosciuti, luoghi d’incanto, di mistero e di magia.

Stupendi sentieri nelle vallate assolate, colline verdeggianti che profumano di viti, casette pittoresche abitate da contadini che coltivano i loro campi.

Di tanto in tanto si vedono greggi  e mucche al pascolo, sparse  un po’ qua, un po’ là, che attirano l’attenzione, grazie ad una campanella legata al collo.

Tutto ciò è molto suggestivo!

Eccoci finalmente giungere a destinazione, “Villafrati” al Teatro del Baglio.

Sembra di trovarsi in una dimensione diversa da quella reale.

Ebbene sì, mi trovo sul set di un remake del film  “Malena”, dove i protagonisti sono Francesca Eroe  e Roberto Macagnone, prossimi alle nozze che avranno luogo il 5 agosto 2020, affiancati dai parenti che si sono prestati a recitare insieme a loro, per immortalare un momento particolare della loro vita che rimarrà indelebile nel tempo.

Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza la regia dello staff “Luci e Ombre Photographi”.
Attraverso studi e varie specializzazioni, iniziando dal capostipite Enzo Lucania, fondatore principale di uno studio fotografico, seguito dal fratello Andrea e dal figlio Cosimo; negli anni sono cresciuti professionalmente ed oggi, sono anche in grado di andare oltre, grazie, alla collaborazione di Massimo Marino e Antonella Salamone che cura la regia e la scenografia.

Facciamo un tuffo nel passato e immergiamoci negli anni ’60.

Le scene vengono girate nei dintorni del Teatro Baglio, i costumi sono quelli degli anni 60 e non potevano mancare le macchine d’epoca.

<<Ciack, si gira!>>…

E’ una grande emozione assistere alle riprese del filmato.

Ho sempre cercato d’ immaginare come viene girato un film, ma nella realtà è tutt’altra cosa!

Una scena viene ripetuta parecchie volte; anche quindici, venti volte, fin quando si trova quella giusta. Ore ed ore a ripetere le stesse battute.

Gli attori recitano con grande entusiasmo…

Avanti e indietro per il viale si sente il rombo delle auto d’epoca, i bambini si dilettano a giocare a palla, gli anziani giocano a carte e i giovani lanciano apprezzamenti verso la protagonista, al suo passare.

Molto bravo Roberto che corteggia Francesca ed altrettanto lo  è, lei, soprattutto nella scena in cui si rinfresca con l’acqua della tinozza.

E’ sopraggiunta l’ora del breack…un  piccolo spuntino e ci dirigiamo in un’altra località, “Cafalà Diana” per girare le scene finali.
Anche questo è un luogo incantevole, un piccolo paesino che conta 1.012 abitanti, noto perchè conserva i resti archeologici del periodo della dominazione araba in Sicilia.

Siamo giunti alla cima del Castello Arabo-Normanno dove Francesca, allo stremo delle forze,  si accinge a percorrere il sentiero, tenendo in mano un fascio di spighe, che rappresentano il mazzo nuziale.

Subito dopo, ci avviamo in una fattoria del luogo, per girare la scena finale del film in cui Roberto mette a dura prova il suo coraggio, alle prese con un cavallo.

Francesca, che interpreta il ruolo di Malena, sopraggiunge inaspettatamente nella stalla e, finalmente, senza dire una parola, uniscono le loro anime facendo all’amore sul fieno.

Un giorno intero, ore ed ore molto impegnative, per la realizzazione di appena quattro minuti di filmato, che sta facendo il giro del web e sarà proiettato, a gennaio, in una sala cinematografica.

Non mi rimane che fare i complimenti, ai protagonisti, ai parenti degli sposi e soprattutto alla regia senza la quale tutto ciò non sarebbe stato possibile.

Un grazie per avermi resa partecipe di questa bellissima esperienza e un augurio sincero vada ai novelli Sposi affinchè abbiano un percorso di vita insieme, felice.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui