Roberto Guarducci e il fascino dell’alta moda

0
153110

“Ebony & Ivory“ é questo il titolo della nuova collezione di alta moda dello stilista Roberto Guarducci.

Questo nome è nato ascoltando alcune splendide musiche di Giacomo Puccini suonate magnificamente da un antico pianoforte a coda, i cui tasti erano appunto in ebano e avorio, colori contrastanti del bianco e del nero che mi hanno ispirato a sceglierli come filo conduttore nel mood delle mie nuove creazioni, il cui contrasto di immagine opposta riesce sempre ad esprimere grande eleganza visiva ed estetica.

L’armonia poi di quelle note musicali e i gioiosi sentimenti che ho provato hanno stimolato in me il desiderio di ricreare immagini che potessero far ritrovare una rinnovata italianità di stile, di arte e un buon gusto sartoriale e con essa anche quel senso di classicità e di vera bellezza, con eleganza e stile nelle linee ed equilibrio nelle forme.

Una moda delicata e armoniosa che desidera ingentilire e rendersi donante alla figura, che ritrova la ricercatezza della manualità nel dettaglio e la raffinatezza nell’insieme.

Ho scelto dei tessuti morbidi e setosi, pizzi evanescenti e doppiati, scintilli di paillettes illuminati da luminescenze di cristalli swarovski e contornati da boa di piume di cigno in colori contrastanti; abiti dai delicati drappeggi intrecciati nelle due tonalità del bianco e del nero.

Unica nota di colore un abito color indaco a completamento della collezione, in duchesse di seta con drappeggi ad incasso e grande stola in chiffon ton sur ton e spilla di strass con pietre bianche, fumè e viola.

Profilo facebook ufficiale dello stilista Roberto Guarducci

https://www.facebook.com/roberto.guarducci

Pagina facebook ufficiale della La Magia delle Muse

https://www.facebook.com/robertoguarduccifashiondesigner/

Account Instagram ufficiale della La Magia delle Muse

https://www.instagram.com/lamagiadellemuse/?hl=it

Profilo ufficiale Youtube dello stilista Roberto Guarducci

https://www.youtube.com/channel/UCnMgaCMVSIXO08njRW5tvJQ?view_as=subscriber

Profilo Facebook La Magia delle Sirene

https://www.facebook.com/altamodarobertoguarducci/

CREDITS:

ROBERTO GUARDUCCI ALTA MODA STYLIST

SALVATORE LEONE PRESS OFFICE

FRANCESCO OTTOMANIELLO PHOTOGRAPHER

ELISABETTA TANSELLA MAKE UP ARTIST

NICOLA DE GIGLIO HAIR STYLE

FLORIANA RUSSO MODEL

MARTINA CARETTA MODEL

SHARIS BORGOMASTRO MODEL

STEFANIA CICCHELLI FASHION ASSISTANT

Roberto Guarducci

“Sono nato a Livorno nel 1959 ma ho sempre vissuto a Bari, dove attualmente svolgo il mio lavoro. Durante gli anni ’80 ho lavorato a Roma e soprattutto a Milano. La mia carriera è iniziata nel 1978: credo che quello della moda sia stato un lavoro per il quale sono stato predestinato; è un lavoro che a me piace molto e verso il quale ho sentito sempre un’attrazione particolare. Ci tengo a precisare che tutto è avvenuto per casi fortuiti: ho iniziato a Bari presso l’Azienda “Trione” che mi chiese di disegnare pellicce. Prima di questa esperienza la Famiglia Mincuzzi, nel cui negozio erano presenti le Griff più importanti, da Versace ad Armani, venne a sapere che avevo disegnato un abito per mia madre che fu molto apprezzato: in particolar modo fui notato dalla Sig.ra Fortuna Mincuzzi. Quando ho iniziato io nel campo della moda non esistevano né Accademie né tantomeno Università che potessero indirizzare i giovani in tale campo. Entrai nella Maison Basile a Milano per imparare il mestiere al fianco dello Stilista Luciano Soprani, che funse per me come una sorta di “bottega degli artisti”. Subito dopo, nel 1982, conobbi le Sig.re Fendi che mi chiesero se volessi lavorare nella “Maison Fendi” a Roma, lavoro che ho accettato con estrema gioia e che ho svolto sino al 2003. L’incontro con le Sig.re Fendi è avvenuto puramente per un caso della sorte: è stata mia madre ad incontrare per ben due volte, una volta mentre si trovava in una sala d’attesa di uno studio medico e l’altra in aeroporto, una delle Sig.re Fendi e nel corso delle loro conversazioni emerse il fatto che io mi occupassi di moda tanto da indurre le Sig.re Fendi da chiedermi un incontro conoscitivo: da quell’incontro deciso dal destino fui assunto. Nella “Maison Fendi” io ho avuto modo di trovare un’immagine della moda esponenziale e ho avuto il piacere di collaborare anche, tra le altre figure che ho conosciuto in Atelier, con il genio della Moda Karl Lagerfeld e con il costumista Piero Tosi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here