In cucina con lo “Chef siciliano” Roberto Trimarchi

214953

Sfera di Ricotta e Mandorle Tostate

su Gelo di Pachino, Germogli di Cipollina e Ravanello.

DIFFICOLTÀ: MEDIA
PREPARAZIONE: 20 MINUTI + RAFFREDDAMENTO
COTTURA: 4 MINUTI

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

50 G DI RICOTTA FRESCA DI MUCCA,

20 G DI PARMIGIANO GRATTUGIATO,

14 G DI LAMELLE DI MANDORLE,

2 POMODORINI DI PACHINO,

AMIDO DI MAIS,

SALE, PEPE.

GUARNIZIONI: GERMOGLI DI ERBA CIPOLLINA E RAVANELLO ROSSO

Mettere le lamelle di mandorle a tostare in forno per qualche minuto.
Per il gelo: lavare i pomodorini e passarli nella centrifuga, ricavare la parte liquida e metterla a bollire in un pentolino, fare restringere qualche minuto e unire l’amido mescolando con una frusta.

Mettere il composto nello stampino tondo in silicone.

Lasciare raffreddare e mettere in frigo qualche oretta o in abbattitore pochi minuti.
Mescolare la ricotta e il parmigiano in una ciotola e insaporire con sale e pepe.

Con le mani dare una forma tonda e passarla nelle mandorle tostate.
Staccare il gelo dal silicone e metterlo in un piattino, sopra la sfera di ricotta composta e guarnire con i germogli di cipollina e ravanello…e Buon Appetito!30

Roberto Trimarchi, Chef di Cucina, nato nel 1976 a Palermo, nella magnifica Sicilia baciata dal sole, dal mare, e dal suo Vulcano Etna. Diplomato all’Istituto Professionale Alberghiero IPSSEOA ‘’Giovanni Falcone’’ di Giarre (CT).
La sua esperienza inizia negli anni 90, con il primo lavoro in una cucina di un ristorante come tuttofare. Nei vari anni spostandomi in diversi locali della zona e nel resto dell’Italia, acquisisce nuove esperienze ampliando il suo bagaglio professionale, e salendo pian piano di qualifica, presso strutture come il Cipriani Hotel di Venezia, il Grand Hotel Baglioni di Firenze, Villa Neri Resort & Spa di Linguaglossa, il Metropole e il Grand Hotel San Pietro di Taormina, l’Hotel La Plage Resort di Isola Bella-Taormina, il Mare e Pineta di Milano Marittima, il Grand Hotel Duca d’Este di Bagni di Tivoli, il Restaurant St’George del The Ashbee Hotel di Taormina, e il Ristorante Parizzi 1*Michelin di Parma.
Nel 2012 entra a far parte del ‘’Les Disciples d’Auguste Escoffier’’ International con l’intronizzazione a Gela (CL).
Negli anni successivi riceve diversi riconoscimenti, tra cui il ‘’Diploma d’Onore’’ dall’Accademia Italiana Gastronomia Storica (AIGS), e il ‘’Magister Artium’’ da Ristoworld Italy (RI).
Nel 2021 riceve la Carica di ‘’Delegato’’ per Messina Jonica dall’Associazione Ristoworld Italy (RI).
Nel 2014 ricevo la ‘’Carica Istituzionale’’ di Vice Presidente dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani (APCI) per la Delegazione di Catania fino al 2019.
Partecipa a svariati concorsi di cucina e pasticceria, ricevendo diversi premi, dall’attestato di partecipazione fino alla medaglia d’oro. Una delle competizioni a cui è molto legato è il suo primo concorso di cucina, nel 2010 a Padova, ovvero il 2° Campionato Italiano di Finger Food “Chef in punta di dita”, classificandosi al secondo posto con medaglia d’argento nella categoria fredda. Da qui inizia la sua passione per queste creazioni minute.
Nel 2015 inizia a lavorare come assistente docente di cucina/pasticceria per corsi professionali privati.
L’anno successivo lavora come Chef di Cucina presso un hotel, dove si realizzano degli Apericena con stuzzichini come finger food, tartine, tartare, paste lievitate salate e dolci in monoporzioni. Alcuni di questi rappresentati nel suo libro.
Nel 2018 realizza il suo primo corso di cucina con tema il Menù di Natale, è più avanti con temi vari come le paste fresche, il riso e altro.
Partecipa a vari corsi di aggiornamento di cucina e pasticceria e nello stesso periodo prende parte a diversi manifestazioni, Open Day e Show Cooking locali per Associazioni Professionali del settore.

ScrepMagazine e il direttore Giuseppe De Nicola ti ringraziano!
Antonia Flavio

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Mimmo Cavallaro e la musica folk calabrese

Previous articleLe canzoni di Sanremo
Next articleIl racconto dell’Ancella
Antonia Flavio nasce a Cosenza il 01/06/1977 dove attualmente vive con la famiglia. Autrice di: "La mia vita i miei amori racchiusi in una poesia", "Echi del mare" e "Diario Bruciato" . Presente su Wikipoesia. L' 8 gennaio del 2020 è stata inserita nell' Albo D'oro dei Poeti, Scrittori ed Artisti Contemporanei Italiani di Cefalù Art. Inserita nell'Albo dei Poeti del comune di Lucito. Iscritta all'Albo dei Poeti e Scrittori italiani. Iscritta all'associazione Cenacolo Letterario Italiano città di Cefalù. Iscritta all' Accademia Mondiale della Poesia. Iscritta presso Associazione socio culturale "Club della poesia" città di Cosenza. Iscritta all'Associazione Culturale GueCI. Iscritta all'Associazione Culturale RDP di Messina. Iscritta ad Accademia Edizioni ed Eventi ETS di Roma. Autore su ScrepMagazine. Vincitrice di numerosi concorsi letterari.