Il diario di Mariella

252905

Mariella era una ragazza sensibile e creativa che amava scrivere. Quando ricevette un diario come regalo per il suo quindicesimo compleanno, decise di iniziare a scriverci ogni giorno.
Le pagine del diario erano colme di pensieri, emozioni e sogni di Mariella. Scriveva delle sue giornate, dei momenti felici e tristi, degli amici e delle avventure che viveva. Ma soprattutto, scriveva delle sue più profonde passioni e dei suoi pensieri più intimi che nessuno conosceva.
Le parole fluivano dalla sua penna con naturalezza, come se il diario fosse la sua via per esprimere liberamente tutto ciò che altrimenti avrebbe tenuto dentro di sé.
Dalle pagine del diario emergeva la vera essenza di Mariella, la sua dolcezza, la sua forza, la sua tenerezza. Ogni parola raccontava una parte di lei, una parte nascosta che solo il diario poteva rivelare.
E così, Mariella continuò a scrivere nel suo diario giorno dopo giorno, lasciando che le sue parole prendessero vita e che i suoi pensieri trovassero finalmente una voce. Sapeva che quel diario sarebbe stato per sempre il suo confidente più fidato, il custode dei suoi segreti più profondi, il testimone silenzioso della sua anima. Mariella viveva in una piccola casetta di legno di fronte al mare. Amava passare le sue giornate seduta sulla veranda, ispirata dalla vista dell’infinito orizzonte a scrivere versi carichi di emozioni e pensieri profondi.
Il suono delle onde che si infrangevano sulla spiaggia era la sua musa, un’incessante melodia che la avvolgeva e la trasportava in mondi lontani, dove solo la sua penna poteva raggiungere. Le sue poesie parlavano di amore, di perdita, di solitudine e di speranza, emozioni universali che custodiva nel profondo del suo cuore. I colori del tramonto dipingevano il cielo di tonalità sfumate e pastello, un’arte naturale che la poetessa sognava di poter catturare con le parole. Le notti stellate la ispiravano a scrivere versi luminosi e vibranti, che riflettevano la bellezza del cielo notturno e il mistero dell’universo. Ma non tutto era sempre dolcezza e poesia nella vita di Mariella. Talvolta la solitudine la assaliva, facendole sentire il peso dell’isolamento e della mancanza di contatti umani. Ma il mare, con la sua forza inarrestabile, le ricordava che la vita è fatta di cicli di crescita e di cambiamento, e che le tempeste possono essere superate con coraggio e determinazione.

E così, tra le pagine del suo quaderno di versi e le lunghe passeggiate sulla spiaggia, trovava la forza di esprimere se stessa e di condividere con il mondo la sua visione unica e profonda della vita. Fino a che conquistò il cuore di chiunque leggesse le sue poesie, regalando emozioni e riflessioni che riecheggiavano nel tempo.

Angela Amendola

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here