Diffidenza

146088

La diffidenza è come una palude.

I nostri pensieri ci distrae dal guardare le cose in profondità.

Quando non c’è fiducia, offendi e sei offeso, colpisci e sei colpito…

Potremmo quasi crollati se non ci fosse più fiducia.

Per sfiducia facciamo scelte sbagliate, diamo vita a frustrazioni, future delusioni o depressioni.

La vita è grigia quando la sfiducia persiste.

Se la sfiducia non può essere respinta, può almeno essere evitata.

È qui che entra in gioco l’amore.

È la base di ogni inizio.

È una scala di luce sulla quale si sale al divino che è in noi.

Il volto dell’amore è il riflesso del cielo.

Rimuovere la sfiducia inizia con una buona comunicazione.

Dimentichiamo ciò che sappiamo e scopriamo ciò che ci è nascosto.

L’ignoranza è cieca, ma non sottovalutatela.

Troppe parole possono essere vane, così come troppo poche possono essere un dono.

Per diffidenza, non ci riveliamo più di fronte alla gioia.

La sfiducia lascia il nero nelle nostre vite.

Chiede domande, resti di pensieri, stigmi di sofferenza.

Ci abituiamo a sognare così, lontani da noi.

Ci sentiamo relativamente al sicuro, liberi dal tumulto interiore, perché non siamo preparati a diventare vulnerabili.

Una sorta di estrema lucidità, una rivelazione di futilità.

Cantiamo la canzone sulle note degli altri?

Indossiamo abiti, ma sotto di essi il corpo e la mente hanno gli stessi desideri, gli stessi bisogni, le stesse sensazioni le stesse ansie.

E nascondiamo molti segreti.

L’amore non sopravvive.

Deve vivere.

Non si nutre di illusioni.

E se non ci fidiamo…

Allora come possiamo cambiare il mondo?

Dare fiducia …ricevere fiducia….

Petit onze

Parole
Belle spiccate
In abiti galanti
Arrivano mano nella mano
Delusione

Trandafira Nechita

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here