Cosa ci riserva il futuro?

215823

Ultimamente mi trovo, spesso, a pensare, che negli ultimi anni non si vive più serenamente.

Un tempo riuscivo a sentirmi felice, a fare progetti; adesso ho quasi paura di ridere, scherzare, ma soprattutto di ideare qualcosa.

Di questi tempi, ogni qualvolta andiamo a dormire, con tutte le catastrofi che si susseguono giorno dopo giorno, non sappiamo mai cosa aspettarci domani.

Appena sveglia, ringrazio l’universo per darmi la possibilità di godere delle bellezze della vita, e il mio primo pensiero, ogni mattino, è di aggiornarmi sui fatti di cronaca che scorrono sui mass media.

Non immaginate la mia tristezza e lo sgomento quando si parla di femminicidi, di baby gang, di stupri sui minori, persone che hanno perso la vita per incidenti sul lavoro, terremoti, catastrofi di ogni genere e le guerre che continuano ad imperversare, senza riuscire ancora a trovare una via d’uscita.

Amo viaggiare ma ultimamente ho anche paura di spostarmi, non mi fido più della gente e qualora vedo gruppi di ragazzi che parlano fra di loro, o qualcuno che mi fissa, mi lascio prendere dal panico e mi allontano.

Mi sembra di vivere in un mondo surreale, invece è proprio quello che stiamo vivendo e, malgrado siano stati presi seri provvedimenti, e le pene siano state intensificate per coloro che commettono svariati reati, sembra che siamo ancora molto lontani dall’obbiettivo.

Dopo la tremenda esperienza del Covid che ci ha isolati per lungo tempo, ci saremmo dovuti ritrovare più compatti e uniti di prima, invece, guardandomi attorno, vedo tanto egoismo, tanta rabbia, odio e cattiveria.

Cosa ci riserva il futuro?

A volte penso ai nostri avi, che pur avendo vissuto periodi critici per via della guerra e della fame, non hanno mai assistito a questi obbrobri, o forse, c’è da pensare che tutto ciò avveniva anche in tempi remoti, ma nessuno ne parlava, un pò per vergogna, un pò per paura.

Ci sarà sempre una penna per scrivere il futuro,
ma nessuna gomma potrà cancellare il passato.

Albert Einstein

Fermarsi non ci è concesso…Continuiamo a lottare perchè domani sia migliore…

“Chi si ferma è perduto!”

Grazia Bologna

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

I ricordi sono il nostro passato

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here