Tiziano Vecellio (parte seconda)

Non era una divinit√† ma una donna “molto umana”