Non mi arrendo
vita
anche se è sempre
più difficile non soccombere.

Il baratro
perde contorni.
La strada
cosparsa
di pungenti spine.

Le prove
ogni giorno
sempre più crudeli.

Mare
dove sei mio mare?

Il tuo profumo

cerco

nella mia anima

ma ormai tutto è distante.

Vita non mi arrendo…
ma quanto pesa lottare.

Antonella Ariosto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui