Riflessioni “Verso il 25 novembre”

Di nuovo e ancora, ti ho donato il mio corpo, ogni parte più intima di me e tu ne hai fatto immagini sessuali da pubblicare senza riguardo alcuno, dandomi in pasto alla cattiveria e al giudizio degli altri.

Un video intimo che è diventato virale e scabroso…

Dicevi di amarmi, mi hai distrutta in tutti i sensi.

(Da storie reali)

VIOLATA

Come vittima sacrificale
sull’ignobile altare
del pubblico disprezzo
mi hai mostrata.

Ferite insanabili
tra anima e mente
ed io ti amavo.

Il mio corpo appassionato
ti donavo
mentre tu
Giuda maledetto
la mia fine morale
filmavi.

Violata
nella nostra intimità
mentre credevo
fosse amore.

Amara realtà
fermate
e cancellate dalla rete
queste immagini.

Violata
di me cosa rimane?
E dicevi di amarmi.

Antonella Ariosto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui