<<Tu il piu’ bel dono di questo anno, hai saputo conquistarmi giorno, dopo giorno, emozionandomi con la tua voce, con le tue parole, con i tuoi baci , le tue carezze e la tua passione.

Sei riuscito a sciogliere quel cuore indurito che aveva cessato di battere…Tu, mia sorgente viva, respiro del mio respiro…

Vivo ogni attimo nutrendomi del nostro amore, quell’amore candido e puro che stordisce i miei sensi e mi fa tanto sognare.

Sei il dono che attendevo da tempo, sei l’amore sublime che mi sconvolge l’anima.

Ho scelto Te e scelgo Te ad ogni battito di ciglia, ad ogni nuova emozione che riesci a trasmettermi.

Scelgo Te tutte le volte che il mio cuore esacerbato e stanco trema e t’ama e riesci a placare l’anima mia.

Il nuovo anno ci attende carichi di emozioni, innamorati, mano nella mano, verso nuovi lidi da esplorare nei meandri del nostro cuore.

Buon Anno a Te e Me… Felice Anno, Amore!>>

Questo era il mesaggio che Giulia avrebbe sperato Ivan leggesse,  in cui gli apriva il suo cuore e lo ringraziava per averle fatto tornare la voglia di amare…!

La giornata, nel frattempo, trascorse tra un messaggio e l’altro, ed eccoci alla sera della vigilia di quel Capodanno in cui Ivan, a sorpresa, dopo averle telefonato per scambiarsi gli auguri, le inviò un video messaggio molto entusiasmante in cui elargiva il suo amore per lei, la elogiava per la sua personalità e spontaneità, nonchè per i suoi movimenti eleganti e la risata di cui era rimasto particolarmente catturato quando la vide per la prima volta. Inoltre manifestava la gioia di avere trovato una persona affine in tutto e le prospettava un anno meraviglioso in cui avrebbero potuto fare tante cose insieme.

Niente male! Giulia non stava nella pelle per l’emozione e quella notte anzichè dormire, ascoltò e riascoltò quel messaggio innumerevoli volte, affinchè si addormentò, pensandolo e desiderandolo intensamente.

Giunse il mattino seguente ed il primo pensiero, non appena sveglia, fu quello di inviargli il buongiorno e un piccolo messaggio vocale che Ivan visualizzò nella tarda mattinata, ma tutto era comprensibile, dato le ore piccole della notte precedente.

Pranzarono entrambi con le rispettive famiglie e Giulia gli inviò alcune foto del pranzo di Capodanno.  Tra un augurio e l’altro, un brindisi e l’altro, dopo una pausa, eccoli ritornare in chat.

Ella si era messa invisibile per non fargli pesare la sua presenza…Lo lasciava libero di spaziare, ma in quel pomeriggio, notava giungere nel profilo di lui amicizie nuove una dopo l’altra…Ma cosa stava succedendo?

Incuriosita si accinse ad andare a controllare il profilo delle  nuove amiche in cui rivelava donne giovani in pose molto sexy e donne in costume con atteggiamenti un pò volgari. Egli inconsapevole che Giulia si accorgesse di tutto ciò, con molta tranquillità, vi poneva i “ like” con cuoricini ed emoticon di meraviglia.

Ma tra le tante aveva rivelato una donna che, in modo pressante, aveva cominciato a commentarlo e mettere like a non finire.

No, non poteva essere… Chi era costei? Perchè mettersi così in mostra?

Stranamente, quella giornata che doveva avvicinarli, si rivelò un disastro e trascorse in modo inconsueto senza nemmeno un saluto da parte di entrambi,  fin quando giunse sera ed Ivan la contattò…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

Articolo precedenteUsanze matrimoniali al Sud
Articolo successivoIl tuo è un potenziale illimitato
Grazia Bologna
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho partecipato a vari concorsi di Poesie. Nell’ultimo - “Canti a lu Ventu” - dell’Aprile 2018, ho avuto un riconoscimento particolare con la mia Poesia “L’Attesa”. Imprendidtrice in attività di Call Center nel ruolo di “Guidance Counselor”, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private per trattare le varie problematiche legate alla famiglie. Da Marzo 2018 collaboro con “SCREPmagazine” curando la rubrica “Racconti di vita vissuta”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui