Provvisoria
come una luce accesa
in un giorno di sole.

Come zampillo d’acqua
tra tante fontane.

Come onda
tra le onde del mare.

Come uno sguardo
perso tra tanti sguardi
e un sorriso
tra tanti sorrisi.

Provvisoria
come una poesia
tra tante poesie
e non è la tua
la prescelta.

Come un quadro
iniziato
e mai finito.

Provvisoria
come una musica
che dalle finestre aperte
s’ insinua nelle solitarie stanze.

Provvisoria
come una carezza
un odore
una manciata di ore.

Poi solo memorie.

Antonella Ariosto 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui