La tradizione culinaria messicana: le “Chilaquiles”

233200

La cucina etnica sta prendendo piede in tutte le regioni d’Italia.

Una delle più amate è sicuramente quella messicana, merito, forse, del gusto piccante che accompagna ogni suo piatto.

Infatti, tutto si regge sull’equilibrio di “emozioni” e laddove  ad esempio, il chili deve essere piccante al punto giusto, anche gli altri ingredienti dovranno combinarsi tra loro alla perfezione.

Non ci sono sapori sovrastanti, ma tutto si orchestra perfettamente in un concerto davvero incredibile.
Un piatto, sicuramente tipico dello Stato del Messico, sono le “Chilaquiles”: triangoli di tortillas di mais fritti, su cui si appoggia una salsa chili a base di peperoni piccanti, unita a carne macinata, fagioli fritti e formaggio.

La prerogativa di questo piatto è che le tortillas devono rimanere croccanti (per questa ragione, si consiglia di comporre il piatto solo quando tutti gli ingredienti sono stati preparati).

Ingredienti per 4 persone:

8 peperoncini messicani
1 pomodoro tagliato a metà
3 tazze d’acqua
mezza cipolla
3 spicchi d’aglio
sale
16 tortillas di mais, tagliate a triangoli
500 ml di olio di canola per friggere
4 uova grandi … ed infine …

1 avocado a fette
2 cucchiai di coriandolo tritato fresco.

Preparazione:

In una pentola, unire i peperoncini, il pomodoro e l’acqua. Far bollire e cuocere per 10 minuti, fino a quando i peperoni risulteranno più morbidi. Separate i peperoni e il pomodoro dal sugo ricavato con una schiumarola e frullateli insieme, aggiungete una cipolla, l’aglio, il sale e mezza tazza del liquido di cottura dei peperoni. Frullate fino a ottenere una crema vellutata e omogenea. Tagliate le tortillas di mais in triangoli e friggetele in una pentola più capiente con circa 500 ml di olio per friggere.

Quando sono pronte, spostatele in un’altra padella, con un filo d’olio, e aggiungete le uova, poi la salsa chili e mescolate fino a che non sono perfettamente amalgamate. Quando il piatto è pronto, ricoprite le Chilaquiles con queso fresco (o formaggio simile), cipolla rossa e coriandolo.

Servire subito, così da mantenere la croccantezza delle tortillas.

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

La mia spiaggia, il mio mare…

Previous articleSilvio e Francesco
Next articleJulia Ormond protagonista in Home Education
Antonia Flavio nasce a Cosenza il 01/06/1977 dove attualmente vive con la famiglia. Autrice di: "La mia vita i miei amori racchiusi in una poesia", "Echi del mare" e "Diario Bruciato" . Presente su Wikipoesia. L' 8 gennaio del 2020 è stata inserita nell' Albo D'oro dei Poeti, Scrittori ed Artisti Contemporanei Italiani di Cefalù Art. Inserita nell'Albo dei Poeti del comune di Lucito. Iscritta all'Albo dei Poeti e Scrittori italiani. Iscritta all'associazione Cenacolo Letterario Italiano città di Cefalù. Iscritta all' Accademia Mondiale della Poesia. Iscritta presso Associazione socio culturale "Club della poesia" città di Cosenza. Iscritta all'Associazione Culturale GueCI. Iscritta all'Associazione Culturale RDP di Messina. Iscritta ad Accademia Edizioni ed Eventi ETS di Roma. Autore su ScrepMagazine. Vincitrice di numerosi concorsi letterari.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here