Cosa succede sulla terra?

Quante parole inutili,
quanti problemi da risolvere,
quante ipotesi per scoprire la verità.
Ora vi date la colpa gli uni con gli altri,
non parlate di noi, vi incolpate a vicenda,
cercate le cause, ipotizzate probabilità,
se si avesse fatto questo o quello,
si sarebbe evitata una strage.
Litigate dandovi la colpa dell’accaduto,
le vostre voci si accavallano, aumentano,
come se le polemiche risolveressero, chiarissero le idee confuse.
Chiedete ai nostri parenti, ai superstiti,
che emozioni provano, testimonianze,
gli ultimi istanti prima della strage,
solo per far aumentare l’ascolto,
è una lotta a chi da la notizia più velocemente.
Avete dimenticato noi,
lavoratori, famiglie in vacanza, ragazzi, che seguivano un sogno d’estate,
la nostra vita,I nostri sogni,
sono crollati, disintegrati,
come il ponte che ci ha inghiottiti.
Lasciate lavorare chi è qui per noi,
per tirarci dalle macerie,
I nostri cari ci aspettano per un ultimo abbraccio.
E noi che osserviamo l’ arena caotica,
chiediamo di essere ricordati in silenzio,
che la legge faccia presto il suo corso,
che si condannino I veri colpevoli,
per avere pace noi da quasù
e le nostre famiglie avere giustizia.

Articolo precedenteElsa Morante e le sue passioni
Articolo successivoOggi
Maria Grazia Del Franco
Sono nata a Napoli. Laureata in lettere moderne, ho coltivato fin da ragazza la passione per la scrittura, sempre con un occhio attento agli episodi che si verificavano nella società. Spinta da un amico d’infanzia, ho iniziato a scrivere, partecipato e vinto vari premi letterari con alcune poesie (“a mia madre” e “l’ultimo desiderio”). Sono socia di “Accademia Edizioni ed Eventi”, gruppo di autori ed artisti che con certosina pazienza, danno spazio alla cultura, organizzando anche eventi e contribuendo alla diffusione dell'arte e del talento. Collaboro alla rivista SCREPmagazine con la rubrica ”LEGGIAMO INSIEME”...e non solo...

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui