Sono solo un uomo che ha incontrato l’ amore. Un uomo che ha vissuto per tanto tempo senza avvertire l’esigenza di una donna al suo fianco, neanche in forma virtuale, quasi cancellando dal suo lessico corrente alcune parole e frasi, forse perché non voleva inquinarle con una donna qualsiasi. Sono un uomo innamorato della sua pelle di seta.
È lei…è la donna che ha portato alla luce la parte più bella di me…è la donna con la quale ho ritrovato il gusto per le cose raffinate, la tensione dei sentimenti completi: affetto, complicità, affinità intellettuale, empatia, chimica, attrazione fisica, trasgressione, tenerezza, spensieratezza, radici…
Tante cose, non un solo argomento, tante piccole cose assemblate dal pazzo architetto del destino in una sola relazione…qualcosa di unico, di magico, per me e forse anche per lei. È lei, la mia bella ragazza dalla pelle di seta. Non basterebbe una vita affinché io le dicessi le cose che potremo realizzare e condividere: emozioni, dolcezze, desideri, piaceri, fantasie, progetti, e poi  ancora segreti, intrighi, follie.
Non basterebbe una vita per ringraziarla di avermi regalato un sogno.

Piera Messinese

Articolo precedenteLeonardo da Vinci in Basilicata
Articolo successivoRegina
Piera Messinese
Sono nata il 13 Novembre del 1966 a Lamezia Terme, in Calabria, ove risiedo. Sono sposata ed ho una figlia. Se dovessi scegliere un attributo che possa caratterizzarmi, questo sarebbe “eclettica”. Sono “governata da uno spirito fortemente versatile” che mi dà energia, per cui mi sento letteralmente assetata di nuovi stimoli. Sono innamorata della scrittura da sempre e la mia formazione classica ha contribuito a mantenere vivo in me tale sentimento. Grazie alla passione per i classici latini e greci in primis ed in seguito agli studi universitari in Medicina e Chirurgia, ho potuto rendere creativa la mia elasticità mentale. Ma “illo tempore fu il Sommo” a rubarmi il cuore e così “Galeotta fu la Divina". Amo, quindi, leggere e scrivere e ritengo che ciò sia fondamentale per la crescita di ogni individuo. Flaubert diceva: _”Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi o, come fanno gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.”… Sono Socia Fondatrice di “Accademia Edizioni ed Eventi”, Associazione culturale con sede a Roma che si occupa di cultura e di promuovere il talento. Scrivo su SCREPmagazine, rivista dell'Associazione, su cui curo varie rubriche.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui