La sola forma di menzogna che sia assolutamente al di sopra del rimprovero è la menzogna per la menzogna, la cui più alta espressione è la Menzogna nell’Arte  ( …) La rivelazione finale è che la Menzogna, il raccontare belle cose non vere , è lo scopo adatto all’arte. (Oscar Wilde)

Io preferisco cominciare considerando un effetto (…) In primo luogo , dico a me stesso :  ” Degli innumerevoli effetti, o impressioni, di cui è suscettibile il cuore, l’intelletto, o più in generale l’anima, quale dovrò selezionare in questo caso?” (È. A. Poe)

L’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è. (Paul Klee)

Ama l’arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno. (Gustave Flaubert)

L’arte è una menzogna che ci consente di riconoscere la verità. (Pablo Picasso)

L’oggetto dell’arte non è riprodurre la realtà, ma creare una realtà della stessa intensità. (Alberto Giacometti)

L’argomento dell’articolo di oggi mi è stato suggerito dall’incipit di un libro che sto leggendo in cui la domanda su qual è lo scopo dell’arte e se è lecito raggiungerlo attraverso la menzogna mi ha fatto molto pensare. Che obblighi ha un artista? Credo nessuno se non trasmettere le proprie emozioni ed emozionare . Come ? Attraverso il proprio linguaggio, le proprie scelte, la propria anima. Deve mentire per raggiungere lo scopo? Qui credo si dovrebbe aprire la discussione con voi perché la menzogna dell’artista non è la menzogna dell’uomo comune. Infatti a mio vedere, la menzogna dell’artista è semplicemente il modo personale di sentire, di riconoscere ciò che poi vorrà descrivere attraverso la pittura, la scultura , la poesia , la scrittura. Insomma attraverso qualsiasi strumento sia funzionale allo scopo. Del resto il grande scultore Giacometti ci ripete che l’arte non deve riprodurre la realtà ma creare una realtà con la stessa intensità e Picasso ribadisce che non è artista chi riproduce il sole ma chi fa diventare una macchia gialla il sole. E poi se si descrivesse semplicemente la realtà , dopo poco si esaurirebbero gli argomenti mentre la bravura è nel creare una realtà parallela , nell’inventare un modo diverso per descrivere la realtà , nell’immaginare cosa potrebbe nascondersi dietro ciò che è visibile a tutti. E tanto più si riesce a mostrare ciò che gli altri non vedono, tanto più si è diversi , tanto più ci si distacca da ciò che ci circonda . Non fosse così la storia dell’arte si sarebbe fermata molti secoli fa dopo i geni di Michelangelo, Raffaello , Leonardo. Ma ci saremmo persi Van Gogh, Picasso, Mirò, Dalì ecc…Nel mio piccolo anche io provo ad immaginare sensazioni, a descrivere emozioni magari non provate, magari desiderate, magari immaginate. Ed a descriverle come secondo me sarebbero e ciò che noto e che poi ognuno le fa sue, le digerisce secondo il proprio essere . Forse è una maggiore sensibilità, forse la mancanza della paura di sbagliare ed essere giudicato negativamente, forse il bisogno di esprimersi che brucia dentro, forse l’arroganza, ma chi fa arte non si preoccupa troppo di ciò che produce a meno che invece del cuore usi esclusivamente la mente e crei un prodotto da vendere. Per questo motivo la menzogna dell’artista non esiste, perché quando si esprime è puro, lo fa col cuore, non è alla ricerca di un risultato ma semplicemente deve comunicare a modo suo , deve mostrare la propria anima. Ed usa la sua verità (del resto la verità non esiste ma è semplicemente un punto di vista). Siete d’accordo con me ?

A lunedì prossimo

Maurizio

“ IL suono del mare

ci accompagna nel nostro abbraccio 

Lo sento 

Anche se tu sei lontana

Ed io sulla vetta di un monte“

Maurizio Gimigliano

Articolo precedenteAphrodite’s child
Articolo successivoIncontro
Maurizio Gimigliano
Sono Maurizio Gimigliano, ingegnere chimico da sempre appassionato d’arte. Forse essere sempre a contatto con formule e numeri ha fatto emergere la necessità di esprimere la parte creativa nascosta dentro me. E dopo anni di strumenti musicali (chitarra e sax), ho iniziato a scrivere poesie d’amore provando a descrivere le emozioni e le sensazioni che si vivono nelle varie situazioni ed esperienze amorose. Amore inteso in ogni sua forma ed espressione purché sentimento intenso e coinvolgente. Dal 2018 scrivo su SCREPmagazine e sono socio di Accademia Edizioni ed Eventi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui