LA MALVA                               

La malva da ogni male salva” dice un antico e azzeccatissimo proverbio.
È un’erba buona e sana che si trova ovunque in primavera/estate, piena di fiori violetti anche questi commestibili
Ha un’azione rinfrescante ed emoliente e le foglie, e i fiori secchi, ci permettono di ottenere un ottima bevanda distensiva
Pianta dalle proprietà antinfiammatorie, l’utilizzo della malva è adattissima per il trattamento di infiammazioni del cavo orofaringeo, così come in caso di tosse e bronchiti; ma non è raro ritrovare questa pianta anche all’interno di preparazioni con azione emolliente e lenitiva per il tratto gastroenterico e per le vie urinarie (quest’ultimo utilizzo è piuttosto diffuso).
Inoltre, alla malva, vengono anche attribuite proprietà lassative, bechiche ed espettoranti.
Le preparazioni a base di malva sono diverse e spessissimo la malva è assunta sotto forma d’infuso. In questo caso, consiglio di preparare la bevanda utilizzandola, due o tre volte al giorno per almeno una settimana.
P.S.:
Se non la trovate nei prati, in erboristeria sicuramente c’è. Addirittura la si trova in bustine (tipo camomilla) in vari supermercati.
Bruno Vergani

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui