Nonostante l’estate sia giunta al termine, i romani e i visitatori della Citta’, per rinfrescarsi e dissetarsi, amano gustare la grattachecca. Definirla una semplice granita  non e’ corretto e prepararla è una vera e propria arte.
Si parte da una base di ghiaccio tritato a cui aggiungere  sciroppi dai vari gusti spesso combinati tra loro. Il tutto viene guarnito poi con l’aggiunta di frutta fresca.

Amarena, melone, cocco, lampone, kiwi, anguria sono solo alcune delle possibilità.
Una vera leccornia,un grande piacere.

Antonella Ariosto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui