“Alla fine, ciò che conta non sono gli anni della tua vita, ma la vita che metti in quegli anni.”

(Abraham Lincoln)

Ogni anno, a fine anno, tutti avvolti da una ”magica atmosfera natalizia” che rende (forse) più buoni, si porgono e si ricevono auguri di felicità, amore ed ogni bene per l’anno che presto verrà.

Nel breve intervallo di tempo che separa il vecchio dal nuovo anno, il passato dal futuro, il pensiero tende a liberarsi della sua razionalità, inizia a volare l’immaginazione per staccarsi per un po’ dalla propria realtà, nella speranza che l’anno nuovo porti novità e anche belle.

Il nuovo anno è quasi atteso come “realtà oggettiva” e indipendente dalla nostra volontà: è quel futuro in cui, come per magica fatalità, si realizzeranno tutti i sogni, i desideri e i progetti.

Peccando anche un po’ di ingenuità (e suscitando non poca ilarità), si potrebbe pensare all’anno che verrà come a quel tempo futuro dove le cose cambieranno da sole: la fame nel mondo sarà risolta, le guerre cesseranno, il pianeta diventerà lindo e profumato, tutte le malattie saranno debellate, il male sarà sconfitto e il bene per sempre trionferà.

L’arrivo dell’anno nuovo è quindi sempre accompagnato da ottimismo e speranza: il Capodanno permette di illuderci quasi fosse un punto sul passato per andare accapo e ricominciare nel futuro.

Ma il tempo non si ferma, né ricomincia. E’ piuttosto un continuo scorrere e divenire della vita in una sorta di eterno relativismo in cui tutti i fatti in cui si è coinvolti, percepiti come temporali, sono il risultato di relazioni di precedenza e di successione tra eventi, emozioni e memoria.

Passato e futuro sono solo concetti scanditi tramite le ore, i giorni i mesi e gli anni che abbiamo inventato, creando l’illusione che gli avvenimenti e le cose che accadono, inizino e finiscano.

Anche quest’anno alla sua fine dunque, come ogni anno, a fine anno, nell’attesa del 2019, saranno fatte considerazioni e riflessioni su questo tempo ormai alla fine mentre saranno rivolti e ricevuti auguri ed auspici per il futuro ormai prossimo ad arrivare.

Fra circa una settimana dunque inizierà il nuovo anno e saremo nel futuro.

L’immaginazione darà posto alla razionalità.

Dopo la festa, si tornerà alla realtà del continuo.

Ma ci vorrà un pochino per capire se il nuovo anno sarà un anno davvero nuovo o solo ennesima pura illusione.

Cosi ricominceremo, o meglio, continueremo a vivere gli eventi con la speranza che tutti i pronostici, gli oroscopi, i programmi, i buoni propositi si realizzino e i sogni si avverino.

Abbiamo bisogno di illusioni, di sogni e di speranze; di amore e bontà per dare un senso alla vita e alla stessa umanità.

Pensare ad ogni nuovo anno come al futuro in cui qualcosa di buono succederà, sicuramente dà un senso alla stessa vita.

E se anche quest’anno non dovesse succedere nulla, ci sarà un altro nuovo anno e un altro ancora e ancora?

Io preferisco ogni anno augurarmi ed augurare tanta energia, forza, determinazione, motivazione, gioia di vivere e di relazionarsi per fare gruppo e dare tutti insieme e  – soprattutto – attivamente, un senso ad un tempo che senso da solo proprio non ha se non nella trasformazione di noi stessi e delle cose attorno attraverso noi stessi.

Alla fine di tutto questo rimane, questo mi Auguro e questo Vi Auguro !

https://screpmagazine.com/il-2019-cosa-ci-riservera/

Articolo precedenteAmami
Articolo successivoRumori
Pino De Nicola
Mi chiamo Giuseppe De Nicola (per gli amici "Pino") e sono un ingegnere. Nella mia vita, lavorativa e non, ho avuto molte esperienze e tutte mi hanno convinto di due cose semplici: “da soli non si va da nessuna parte” e “non aspettare che gli altri facciano per te… anzi”. Proprio da queste convinzioni nasce (anche e non solo) “SCREPmagazine”, un luogo virtuale in cui ci si ritrova per stare insieme e per condividere passioni, di qualsiasi genere ma tutte legate sempre e comunque dal “filo rosso” del rispetto, della collaborazione, della cultura, del "mettersi in gioco" e del talento…

1 commento

  1. Ben detto Pino, questo è l’augurio che tutti desiderano ricevere e che tutti desiderano per i propri cari.
    Auguri ancora e che sia un anno pieno di sorprese per tutti noi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui