Un sole magnetico, quel dì,
s’attardò ad abbracciare il mare.
Solcò adagio il cielo
e un venticello connivente
regalò un respiro all’aria
per poter accarezzare,
dolcemente,
quell’aureo tramonto
ormai chiuso
in un mio tacito
e indelebile ricordo.

Poesia e Foto di Federica Rainaldi

Articolo precedenteA Verona, con la piccola Capuleti
Articolo successivoIl reggiseno…
Federica Rainaldi
Sono Federica Rainaldi. Scrivo per passione, ma non sono una scrittrice. Ho frequentato il Liceo Scientifico solo per capire che la mia strada era un'altra. Ho perseguito, infatti, la laurea in Scienze dell'Educazione perché sono sempre stata affascinata da tutto ciò che riguarda la sfera emotiva, emozionale e soprattutto umana di ogni uomo. Amo leggere, fotografare angoli di Mondo e scrivere specie poesie; i miei versi, spesso ma non sempre, raccontano la bellezza della mia Terra d'Abruzzo. Mi diletto anche nella formulazione di aforismi e riflessioni personali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui