Oggi ho piegato i miei silenzi,
ho stirato le emozioni
e le ho riposte nell’armadio della mia anima
in attesa della nuova stagione
o di una rinnovata luce da abitare.
Camminano lenti i passi del tempo,
si fermano dentro un sorriso,
si arrestano al suono di una voce,
sobbalzano nel ticchettio di un pensiero
sgusciato via dalla mente,
chissà come e chissà quando.
E mi disegno mani sulla pelle,
quelle mani che non ho più su di me.
Poi scrivo da sola
le carezze che vorrei
e che non ho.
(Stefania Lastoria)

Angela Amendola 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui