HENRI LEHMANN


Ritratto di Liszt

olio su tela – Parigi – Museo Carnavalet

Il tedesco Henri Lehmann ( 1814-1882 ) figlio del ritrattista Leo, diventa professore all’Ecole des Beaux-Arts di  Parigi dove ha, tra gli allievi, Pissarro e Seraut.

Sostenitore del classicismo, ritrae Liszt con estrema semplicita’ compositiva, facendo risaltare il volto e la mano con un elegantissimo gioco di luci.

L’immagine, come potete vedere, è molto incisiva e il viso seminascosto nell’ombra rivela uno sguardo intenso ed espressivo.

Liszt, dal portamento signorile, composto, è vestito semplicemente; mostra l’aspetto austero che predominera’ nell’ultimo periodo della sua vita, in contrasto con il dipinto giovanile di Ingres, che lo presenta come dandy e uomo di mondo.

Là il giovane compositore posava con espressione languida e sfoggiava un elegante completo.

Bruno Vergani

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui