Mi chiedo spesso se “Al di là ” esiste davvero un mondo migliore, un mondo tutto colorato dove regni la Pace, la Serenità e la Gioia.

A cosa servono le guerre, perchè essere rancorosi verso gli altri, anche verso chi ci fa del male, perchè augurare il peggio alla gente.

Io credo che il Perdono ci aiuti a star bene e può rappresentare uno schiaffo morale verso chi, al contrario, pensa solo a godere del male altrui.

La vita, è già difficile e complicata di suo!

Quanta gente soffre ogni giorno per i problemi più vari, per fame o perchè è ammalata e lotta per la sopravvivenza.

E quanti, disperatamente cercano lavoro perchè devono mantenere la famiglia e si angosciano perchè non riescono a trovarlo.


Dovremmo porci quotidianamente queste domande…

Invece di amareggiarci per futili cose, dovremmo gioire di tutto ciò che ci è concesso, perchè la vita è bella da vivere e quando arriveremo alla fine dei nostri giorni, guardandoci indietro nel tempo, ci angosceremo per aver sprecato i migliori anni della nostra vita…

ETERNO SONNO

Quando cala la notte
ogni mio pensiero si dilegua
e un senso di pace mi cattura.

Oh soave sonno
che arrivi dolcemente
e mi avvolgi
in una nube di sereno.

Somigli tanto alla morte
che ti prende e di colpo
ti avvolge nella pace
dell’eterno sonno.

Penso ai miei cari estinti
e mi chiedo se il loro trapasso
dalla vita alla morte sia stato beato.

                                                         

Le angosce e le inquietudini
in cui vivo,
spesso, mi fanno pensare
che anch’io, un giorno,
dovrò varcare quella soglia
ed un fremito di paura,
attraversa il mio esile corpo.

Quando mi ritroverò alla fine,
in un attimo fuggente,
l’ombra dei ricordi
mi farà vagare nel passato.

Mi auguro allora di non aver
nessun rimpianto.

Sarò stata una brava moglie?
Sarò stata una buona madre?
Avrò quel giorno, la serenità
di lasciare il mondo reale
e staccarmi dai miei affetti più cari?

Possa Iddio aver pietà di me
e donarmi la pace eterna.

Grazia Bologna

                                                                                                                       

Articolo precedenteEduard Hopper
Articolo successivo“Senza timore”
Grazia Bologna
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho partecipato a vari concorsi di Poesie. Nell’ultimo - “Canti a lu Ventu” - dell’Aprile 2018, ho avuto un riconoscimento particolare con la mia Poesia “L’Attesa”. Imprendidtrice in attività di Call Center nel ruolo di “Guidance Counselor”, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private per trattare le varie problematiche legate alla famiglie. Da Marzo 2018 collaboro con “SCREPmagazine” curando la rubrica “Racconti di vita vissuta”.

2 Commenti

  1. Credo in una vita migliore e nonostante questo continuo con i miei errori sbagli peccati…a volte credo di non meritarmelo questo “paradiso”. Poi una cosa che mi dispiace è che molta gente è cieca o non vuole sperare in una vita migliore aldilà di questo mondo…peccato perché sarebbe un mondo fatto di più amore e rispetto

  2. Ti auguro di continuare ad avere una vita piena e soddisfacente come adesso… Ti senti u n peccatore? “Chi non ha peccato, scagli la prima pietra” Così disse Gesù. Siamo tutti peccatori…Chiunque di noi commette degli errori, oppure ha degli eccessi. Io credo che arriva un momento, nella vita, in cui si va alla ricerca della Pace interiore e tante cose che prima ci gratificavano, non le sentiamo, più, di primaria importanza. Godi finchè puoi, almeno avrai esperienze belle da ricordare e da raccontare. Grazie del tuo passare, Paolo…Notte serena.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui