CASPAR DAVID FRIEDRICH
Il viaggiatore sopra il mare di nebbia – 1818 

olio su tela 98 × 75 cm

La forza sublime della natura è un tema dominante nei quadri di Friedrich ( 1774- 1840 ).

Pittore tedesco, fu il più alto esponente del romanticismo come arte visiva.

La sua poetica attinge soprattutto al lato mistico della natura (ispirazione per i suoi numerosi paesaggi), permeandolo con le delicate sensazioni del sublime e della solitudine.

Le composizioni che Friedrich predilige risaltano le forze contrastanti della natura, che può apparire a tratti travolgente ma anche amichevole.

Era solito dipingere nel suo studio, facendo memoria non solo dei luoghi visitati, ma soprattutto delle sensazione che essi avevano suscitato in lui.

In “Viaggiatore sopra il mare di nebbia“, raffigurato di spalle, non è che un uomo osservatore inerme della forza della natura, un mare immaginario s’infrange dinanzi all’elegante figura solitaria e meditativa.

La nebbia si stende davanti alla sua visuale, fitta ed energica come un mare in tempesta; noi insieme al viaggiatore ci ritroviamo travolti dalla poetica del sublime, meravigliati di fronte all’immensità dell’universo.

Quest’opera avvincente esprime un’intima conoscenza dei colori e, lo si nota nella profondità dei toni scuri che adopera per rendere il suo immaginario emotivo.

Gli eventi tradirono il suo lascito quando Adolf Hitler decise di appropriarsi di uno dei suoi quadri per usarlo come strumento di propaganda nazista.

Tuttavia, malgrado quel legame anacronistico, la bellezza mistica e malinconica dei paesaggi di Friedrich ha resistito sino a oggi.

Bruno Vergani

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui