Nel tempo che passa, il nostro viso, il nostro corpo, subiscono trasformazioni visibili e le rughe solcano indelebili i nostri volti, cambiando la nostra espressione, i nostri sorrisi.

Oggi, in questa società, che vuole, che esige la perfezione fisica, sono tante le donne, sono tanti gli uomini, che non riescono ad accettare il declino fisico.

Lo specchio diventa una condanna e qualcuno, chi ha possibilità  finanziarie, ricorre alla chirurgia.

Ma il tempo puoi ingannarlo ma lui passa ugualmente .

È bello quando chi ti ama ,ama tutto di te senza soffermarsi all’esteriorita’.

Un’anima che sa di essere amata e ammirata, non invecchierà mai, nonostante il responso dello specchio.

Antonella Ariosto

ALLO SPECCHIO

Lo specchio stamani

il mio viso riflette.

Stupita mi guardo
sentendomi estranea.

Io ho fiori che sbocciano
come in primavera.
Sogni e speranze
che non accettano dinieghi
ma fiduciosi aspettano
di essere vissuti.

Mi guardo smarrita
da questo tramonto
che le ali vorrebbe tarparmi.

Io danzo e la sfida continua
Ho ancora tanto da dare
e ancora tanto da ricevere.

Intanto sogno
gabbiani che volano liberi
e corse in riva al mare.

E mi stupisco ad albe e tramonti
nel cielo limpido di dicembre.

Dallo specchio fuggo via.
Chi vuole
contempli l’anima mia.

Antonella Ariosto

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui