EMERGENZE SONORE…

È scomparso ieri 15 Novembre a Roma Luis Enríquez Bachalov, pianista, compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore, argentino naturalizzato italiano, famoso per le sue colonne sonore cinematografiche.
Faceva parte di quel mondo sommerso di persone che lavora dietro al mondo della musica… nascosti dalla ribalta e dal grande pubblico.
Molti pezzi che negli anni ’60 affascinavano con straordinari arrangiamenti orchestrali portavano la sua firma.
Brillante arrangiatore, prima con Claudio Villa (del quale è stato anche pianista accompagnatore nei concerti per un anno) e Milva.
Si mette poi in luce curando gli arrangiamenti delle canzoni di Nico Fidenco (memorabile quello legata a “Un granello di sabbia”), Rita Pavone (“La partita di pallone” , “Cuore”, “Il ballo del mattone” , “Che m’importa del mondo” ), Umberto Bindi (“Un ricordo d’amore” , “Il mio mondo” ), Neil Sedaka… fino ad arrivare in tempi più recenti al Premio Oscar nel 1996, grazie all’indimenticabile
tema del film Il postino.
Forse adesso si comprende meglio l’importanza che ha avuto nel panorama musicale Italiano.
Oggi vi propongo un tuffo negli anni ’60 con la splendida interpretazione di Mina… ascoltate l’arrangiamento orchestrale di questa canzone, vi aiuterà a capire cos’è stato Bacalov…

https://m.youtube.com/watch?v=zKVUG7Kpyx8&feature=youtu.be

Articolo precedenteIngegneria dell’esistenza…
Articolo successivoBaciate sempre
Rocco De Nicola
Sono avvocato, ho ventisettenne anni e vivo a Milano dove mi occupo quotidianamente di banche e finanza. Appena posso cerco di “evadere dalla metropoli” per dedicarmi alle mie passioni: la storia, l’arte e le tradizioni locali incluse, ovviamente, quelle enogastronomiche. Amo viaggiare, cucinare e la musica. Mi definisco, in due parole, una persona curiosa e sperimentatrice. Su SCREPmagazine cercherò di condividere “le mie avventure in giro per l’Italia e non solo”, alla ricerca di nuovi scenari, suoni, colori e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui