A tu per tu con l’attore Pasquale Greco

227016

Pasquale Greco è un giovane, bello e talentuoso attore di cinema, televisione e teatro e oggi anche produttore di cinema. Originario di Trebisacce in provincia di Cosenza, vive a Roma da anni dove si è laureato in Architettura.
Fin da giovanissimo si innamora del cinema.

Come e quando è nata la passione per la recitazione?

Mentre studiavo Architettura ho iniziato a frequentare dei corsi di teatro amatoriale. Dopo la laurea ho deciso di formarmi in maniera professionale e mi sono trasferito a New York dove ho frequentato il Lee Strasberg Film and Theatre Institute. Tornato in Italia mi sono iscritto al Duse International di Francesca De Sapio e Vito Vinci che ho frequentato per 4 anni e che ancora frequento appena ne ho l’opportunità. Ho sempre amato il cinema in maniera viscerale da quando ero adolescente. Dal cinema muto ai giorni d’oggi, credo di aver visto migliaia di film.

Tra i suoi lavori più importanti vi sono “I fiori del male” di Claver Salizzato, “Lasciami per Sempre” di Simona Izzo e Ricky Tognazzi, “Anna Rosenberg” con Claudia Gerini e “Calibro 9” con Marco Bocci. Raccontaci di questi lavori…

Ne “I fiori del male” interpretavo Armando Duval della “Signora delle Camelie”. “Lasciami per sempre” è una commedia mentre “Calibro 9” e “Anna Rosenberg” sono film più crudi.

Com’è stato lavorare con degli attori e registi così importanti?

In alcuni casi bello, in altri meno bello. Proprio come in tutti i lavori. Tra i registi, il mio preferito è stato Ugo Gregoretti in “Scossa”, un maestro che ha fatto la storia del cinema e della televisione italiana. Aveva una grande ironia e lo ricordo con grande affetto.

Sei stato Candidato come miglior attore non protagonista al FILMHAUS Berlin Film Festival e al Nice International Film Festival per il tuo ruolo in Anna Rosenberg con Claudia Gerini e Christophe Favre. Immagino che l’emozione sia stata veramente tanta.

Fa piacere ricevere dei riconoscimenti, senza dubbio. La parte che preferisco però è il lavoro sul set.

Spostiamoci un attimo su Claudia Gerini. com’è stato lavorare con un’attrice del suo calibro?

Claudia Gerini è una grande professionista. Ed è un’ anima bella. Le voglio molto bene.

Oggi non sei solo attore, ma anche produttore, infatti sei il fondatore della casa di produzione Atreus Film che produce il cortometraggio.

Ci vuoi spiegare questo tuo progetto?

Quello dell’attore è un mestiere meraviglioso ma ad un certo punto ho sentito l’esigenza di andare oltre e avere una visione più ampia. Volevo raccontare storie che mi stavano a cuore. Avevo già partecipato come produttore associato al film Anna Rosenberg nel 2020, poi ho deciso di fondare la mia casa di produzione nel 2021. “Due mondi separati” è la mia prima produzione con il sostegno della Calabria film Commission.

Hai appena terminato di girare un importante cortometraggio a Fiumefreddo Bruzio con la regia di Marianna Sciveres.
Ci racconti di cosa tratta?

“Due mondi separati” nasce da un’idea mia e di Lucia Sardo. Volevamo lavorare insieme e abbiamo iniziato a scrivere la sceneggiatura insieme ad Anna Piscopo. Il resto è avvenuto tutto in modo abbastanza organico. Abbiamo chiesto a Marianna Sciveres di fare la regia perché per la sua sensibilità e senso estetico ci sembrava la persona più adatta a dirigerlo.
“Due mondi separati” parla di due esseri umani che, pur essendo molto diversi tra loro, in qualche modo si riconoscono su un livello più profondo.

Mi viene spontaneo chiederti, ma tra i tuoi tantissimi impegni e progetti che stai portando avanti, riesci ad avere una vita privata?

La lavorazione di un film richiede tempo ed energia e la vita da set è molto frenetica. Questo mestiere è fatto però anche di lunghe attese e tempi morti quindi il tempo di vivere la vita a pieno c’è. E guai se non fosse così.

Progetti futuri?

Sto lavorando a due sceneggiature con la regista e sceneggiatrice Anna Piscopo e in estate inizierò le riprese di un film corale ambientato in Calabria.

Io, ScrepMagazine e il direttore Giuseppe De Nicola ti ringraziamo  per la tua disponibilità.

Grazie a voi!

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Spaghettoni con Crema di Zucca alla Polvere di Cacao Amaro e Tartare di Gambero Rosso al Lime

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here