Quattrocento volte VALEntino!

Ci aveva abituati a ben altri record: pole, vittorie, giri veloci, Mondiali… Oggi, il Dottore della MotoGP, deve accontentarsi di aggiornare il primato della longevità!

Sono quasi 24 anni che il numero 46 calca le piste del Motomondiale.

Tutto cominciò nel GP della Malesia nel lontano 1996.

Con la gara che si correrà questa domenica in Australia, Valentino taglierà il traguardo delle 400 partenze (340 in MotoGP, 30 in 250 e 30 in 125).

Un record incredibile e inimmaginabile fino a qualche anno fa.

Un primato favorito dalla longevità delle carriere degli attuali piloti e dal fatto che in ogni campionato si disputino ormai 20 gare.

Negli anni ’80 e ’90 se ne correva una quindicina, non di più.

Valentino correrà la corsa numero 400 a 40 anni.

Nel suo ricchissimo palmares, purtroppo fermo a due anni e mezzo fa, ci sono ben 115 vittorie iridate, alle quali vanno aggiunti 234 podi e 65 pole position.

Nella speciale classifica del maggior numero di Gran Premi disputati dai piloti che corrono nella massima cilindrata del Motomondiale dietro al Dottore ci sono nell’ordine: Dovizioso 310, Lorenzo 293, Aleix Espargaro 246, Kallio e Iannone 243, Pol Espargaro 223, Rabat 221, Abraham 211, Marquez 202, Nakagami 173, Vinales 155, Crutchlow 154, Oliveira 145, Miller 137, Rins 135, Petrucci 134, Guintoli 127, Bagnaia 121, Syarhrin 112, Morbidelli 103, Quartararo 83 e Mir 69.

Passiamo alle vittorie.

Guida sempre Valentino con 115, davanti a Marquez con 80 e Lorenzo con 68. Poi Dovizioso 23, Vinales 22, Pol Espargaro 15, Kallio 16, Rins 14, Iannone e Rabat 13, Oliveira 12, Mir 11, Miller 7, Morbidelli 6, Crutchlow 3, Nakagami 2, Bagnaia 10, Petrucci, Abraham e Quartararo 1. Aleix Espargaro, Syarhin e Guintoli non hanno mai vinto Gran Premi nel Motomondiale.

Chiudo con i podi.

Detto di Rossi, che ne ha messi insieme 234, solo altri tre ne hanno conquistati più di 100: Lorenzo (152), Marquez (131) e Dovizioso (100). Seguono Vinales 62, Kallio 49, Rins 48, Pol Espargaro 45, Rabat 36, Iannone 35, Oliveira 34, Bagnaia 23, Morbidelli 21, Mir 20, Crutchlow 18, Nakagami e Miller 14, Quartararo 10, Petrucci 9, Syarhin 3, Aleix Espargaro e Abraham 2, Guintoli 1.

I dati sono aggiornati al GP del Giappone di settimana scorsa…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui